Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Cittadella. Cerofolini evita un passivo peggiore, altra partita da dimenticare per Gatti e Muratore

Gyamfi è il più in forma dietro, Radrezza non incide. Zamparo combina poco, ma il rosso è eccessivo

Lorenzo Chierici
09.01.2021 18:30

Cerofolini 7 Non ha alcuna colpa sul gol e ne evita altri due, entrambi di piede: prima su Tavernelli, su errore di Gyamfi, poi su Ogunseye nel finale, su errore di Voltan. Attento anche nelle uscite basse.

Gyamfi 6,5 Sul primo gol rimane sul suo uomo senza fare la diagonale su Proia. Nel corso della gara dimostra invece buoni doti anche tecniche in fase di costruzione del gioco. Sicuramente il più in forma di tutto il pacchetto arretrato. Commette un errore nel finale, che libera Tavernelli al tiro, ma è praticamente l’unico.

Gatti 4 In occasione del vantaggio ospite esce palla al piede, tenendola troppo, per poi perderla e innescare il contropiede veneto, rientrando con lentezza in difesa. È lui a giocare un pallone sporco a Varone in occasione del palo di Vita. Alla seconda da titolare commetti diversi errori importanti e Alvini lo toglie a inizio ripresa (dal 12’st Voltan 5: schierato per la prima volta da attaccante cerca un paio di guizzi, ma non riesce a incidere. In B fatica ancora molto, sbagliando troppi passaggi. Aiuta in fase difensiva, ma nel finale l’errore in marcatura su Ogunseye poteva costare caro).

Martinelli 6 Attento su tutto nella prima frazione di gioco, quando va anche al tiro, cercando il gol con un diagonale che non finisce poi fuori di molto. Cala nella ripresa, quando concede troppo spazio agli avversari in marcatura diretta. Si fa sovrastare da Ogunseye di testa sul raddoppio ospite.

Libutti 5,5 Nel primo tempo sbaglia davvero poco e ogni tanto cerca anche qualche soluzione offensiva. Rischia di subire gol quando, nella ripresa, Gargiulo lo punta e tira sull’esterno della rete. Pasticcia con Muratore in occasione del gol “alla Holly e Benji” di Vita-Ogunseye, perdendo il contrasto, ma la colpa è soprattutto di Muratore che gli taglia la strada togliendo forza al suo intervento.

Varone 5 Il capitano granata dorme sul primo gol interrompendo troppo presto la diagonale per andare a chiudere l’uscita dalla linea di Gatti. Cerca poco dopo un colpo di testa su assist di Lunetta, ma non è preciso. Perde palla sul palo di Vita, ma Gatti lo aveva servito malgrado fosse marcato. Prova a dare energia a un centrocampo in difficoltà ma imposta poco e soprattutto in modo impreciso. Nella ripresa cerca il gol con un esterno debole su assist di Radrezza e un colpo di testa parato da Kastrati sul primo palo.

Muratore 4,5 Aggredisce i portatori di palla meno del solito e in fase di costruzione fa il compitino. Si prepara molto bene il tiro nel secondo tempo, poi telefona il pallone al portiere, gettando al vento una bella occasione. Commette un errore tattico gravissimo correndo davanti a Libutti in occasione del raddoppio del Cittadella: così facendo ostacola il compagno impedendogli di andare con forza su quel pallone (dal 28’st Pezzella 5,5: entra e ci prova. Cerca qualche palla dentro, purtroppo imprecisa. Ha qualità, ma gli serve un po’ più di cattiveria).

Kirwan 6 È forse il difensore che tatticamente sbaglia meno, soprattutto nel primo tempo: bravino in fase di spinta, puntuale invece nelle diagonali dietro sul secondo palo. Rischia il rigore a inizio ripresa con un braccio un po’ largo. Viene tolto quando forse ne aveva ancora (dal 28’st Marchi 5: tocca un paio di palloni e poco più. Non tira mai in porta).

Radrezza 5,5 È il secondo giocatore in Serie B che crea occasioni solo dopo Mancosu del Lecce, ma deve essere più concreto negli ultimi metri. Non incide dietro alle punte, poi viene spostato a destra, dove cerca un diagonale per un compagno di prima di pregevole fattura e infine viene tolto. Non riesce praticamente mai ad arrivare al tiro. Senza Rossi, è però l’unico a centrocampo ad avere la qualità per creare gioco (dal 34′st Zampano s.v.).

Lunetta 5,5 Schierato a sorpresa come attaccante non combina molto, più che altro perché di palloni gliene arrivano pochi. Al 15’ manca il passaggio vincente verso Zamparo. Nella ripresa cerca di incidere, senza riuscirci, quando torna a galoppare sulla fascia sinistra (dal 34’st Cambiaghi 6: dimostra di avere sempre dei buoni mezzi tecnici. Prova a mettere un po’ di luce nel grigiore generale).

Zamparo 5 A parte un paio di azioni palla al piede, non si vede mai. A sua discolpa l’assenza di un centrocampo incapace di costruire. Viene anche espulso, ma il secondo giallo subìto per un braccio largo sul volto di Iori sembra eccessivo.

Mister Alvini 5,5 Senza Rozzio, Costa, Ajeti, Espeche, Mazzocchi, Kargbo e con Rossi in panchina per onore di firma non aveva grosse soluzioni e si è inventato Lunetta seconda punta e ha ridato fiducia a Varone e Muratore in mezzo. L'inedita opzione offensiva ci poteva stare, sia per fisicità che per qualità tecniche, ma non ha pagato. Nella ripresa ha tolto Kirwan, che stava facendo benino, spostando poi Radrezza a destra. Speriamo che gli infortunati tornino presto a disposizione e che Tosi gli compri un centrocampista duttile e un attaccante in grado di farci rialzare la testa.


Vota il migliore granata in campo

Commenti

Rivivi il LIVE di Reggiana-Cittadella 0-2
La Reggiana non si rialza. Al "Città del Tricolore" fa festa anche il Cittadella