News

Via libera al protocollo sanitario "light", si allontana la sospensione dei campionati

Il Governo approva il nuovo protocollo che dà il via libera alla quarantena soft: la Reggiana dovrà conquistare la B sul campo

Redazione TuttoReggiana
19.06.2020 16:35

Vincenzo Spadafora

La Reggiana dovrà giocarsi la promozione sul campo e, forse, era la notizia che tutti si aspettavano. Come riportato da 'La Gazzetta dello Sport', il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e quello della Salute Roberto Speranza ieri hanno firmato l'atto amministrativo che concede, di fatto, il via libera alla quarantena soft dopo qualche giorno di incertezza che aveva fatto nuovamente tremare il mondo del pallone.

In caso di una positività riscontrata all'interno del Gruppo Squadra, ad andare in isolamento sarebbe soltanto la persona contagiata, mentre il restanti membri della rosa sarebbero sottoposti a numerosi tamponi e test veloci sino a poche ore prima di scendere in campo. Il nuovo protocollo dà quindi il via libera definitivo alle competizioni che quindi non si fermeranno in caso di positivà di un giocatore.

A beneficiarne non saranno certo i granata i quali, in caso di un definitivo stop al campionato, avrebbero ottenuto la promozione automatica in Serie B poiché classificatisi come migliori secondi davanti a Bari e Carpi. Poco male, comunque, perchè Spanò e compagni potranno dimostrare di meritare la serie cadetta direttamente sul terreno di gioco.

Soddisfatto il presidente della FIGC Gabriele Gravina: «La circolare che regola la quarantena per le squadre professionistiche – ha dichiarato il numero uno del calcio italiano -  così come da indicazioni del CTS, è un passo avanti per il completamento della stagione sportiva. Ringrazio il ministro Speranza e tutto il Governo, auspicando adesso con grande senso di responsabilità, a partire dai tifosi che alimentano ogni giorno la passione per il calcio, che si adottino comportamenti che non vanifichino gli sforzi fatti».

Commenti

Campo e palestra, granata senza un attimo di sosta
Playoff, il via anticipato al 30 giugno