News

Assemblea Lega Pro, le prime reazioni: Carpi soddisfatto, il Bari pronto a dare battaglia

Il presidente Ghirelli: «Qualsiasi decisione prenderà la Federazione, ci devono guidare il senso di responsabilità e il rispetto per l'altro»

Redazione TuttoReggiana
07.05.2020 19:55

«Oggi abbiamo compiuto e scritto una bellissima pagina di Lega Pro. Malgrado il Paese sia nel pieno della sofferenza e nonostante le difficoltà che ogni Club sta vivendo, ci siamo confrontati con grande responsabilità, mettendoci in ascolto e dimostrando rispetto per l’altro». Questo il commento del presidente Francesco Ghirelli al termine dell'Assemblea che si è pronunciata favorevole allo stop del campionato, al blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi, alle promozioni in Serie B delle prime 3 squadre e al merito sportivo come parametro per far salire la quarta squadra.

La decisione finale sarà presa dal Consiglio Federale della FIGC nei prossimi giorni ma c'è già chi, con sentimenti contrastanti, ha voluto esprimere il suo parere. 

«Alla luce di quanto emerso dall'odierna assemblea di Lega pro, con particolare riferimento alla proposta da porre all'attenzione del Consiglio federale per l'individuazione della quarta promossa in Serie B, ritengo inaccettabile il criterio suggerito della 'media punti', avendo le squadre interessate giocato un diverso numero di partite. Questo sarebbe un criterio valutabile esclusivamente nel caso tutte avessero disputato lo stesso numero di incontri, ma ricordiamo che il Carpi, terza in classifica nel Girone B, ha giocato addirittura 4 gare in meno rispetto alle nostre 30 - ha affermato Luigi De Laurentiis, presidente del Bari, in un duro comunicato diffuso dal club pugliese - Sono sicuro che il Consiglio federale, unico organo deputato ad esprimersi in merito, non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti. Noi e molte altre società, come è apparso evidente durante l'assemblea odierna, siamo pronti a giocarci la promozione in Serie B attraverso i playoff, appena sarà possibile giocarli e nelle modalità che verranno indicate dagli organi competenti. L'SSC Bari, sia chiaro, è pronta a difendere le proprie ragioni e i propri diritti in tutte le sedi opportune».

Di tutt'altro tono il comunicato firmato da Stefano Bonacini (nella foto sopra), patron del Carpi. «Prendiamo atto con soddisfazione della decisione presa a maggioranza dall'Assemblea di Lega Pro - si legge - I Presidenti hanno ritenuto fosse corretto premiare il merito sportivo, come suggerito dalle NOIF della Figc nonché dall'Esecutivo della UEFA. Non esiste alcun altro genere di riflessione da sviluppare, almeno per quanto concerne la decisione assunta in modo democratico da tutte le Società. Principi che ci aspettiamo confermerà anche il Consiglio Federale, a cui spetta la ratifica della decisione presa dall'Assemblea di Lega Pro».

Commenti

La Serie C ha deciso: stop al campionato e quarta promozione per meriti sportivi. La palla ora passa al Consiglio Federale
Assemblea Lega Pro, la nota della Reggiana: «Determinati a conquistare la B attraverso i playoff e il calcio giocato. Faremo valere i nostri diritti»