Primo Piano

Antonioli: «Sono molto arrabbiato per il gol subito. Dobbiamo giocare con intensità per 90 minuti»

«In questo momento siamo Zamparo dipendenti, forse è un bene e anche un male»

Gianluca Ferrari
14.11.2018 21:00

Mister Mauro Antonioli, al termine della vittoria per 3-1 della sua Reggio Audace contro il Mezzolara (dedicata a Tito Corsi, recentemente colpito da un lutto familiare), non è del tutto soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori, soprattutto nel secondo tempo: «Oggi è andata bene - esordisce il mister granata - ma sono molto arrabbiato per il gol subito nella ripresa. Nell'intervallo ho detto ai ragazzi di continuare a giocare e ad attaccare ma c'è stato un po' troppo appagamento. Se vuoi acquisire la mentalità vincente devi giocare fino al 90'. Anche i giocatori subentrati, che magari giocano meno, devono lavorare per mantenere sempre l'intensità di gara».

Rispetto alla gara di qualche giorno fa hai fatto molti cambi...
«Quando hai una rosa di questo tipo è giusto tenere tutti sulle spine e fare cambi. Ero pronto ad assumermi le colpe e ricevere le critiche se le cose fossero andate male ma sono convinto di aver schierato anche oggi una formazione che punta alla Serie C».

Come mai il cambio di Zamparo nell'intervallo?
«Siamo diventati un po' troppo Zamparo dipendenti, è un giocatore importante che sta facendo molto bene, l'ho sostituito perchè non volevo rischiare un infortunio per nulla. Era comunque un cambio pensato già nel pre-partita».

Nella ripresa è sembrato che la squadra volesse a tutti i costi far segnare Ponsat e Boldrini...
«Io sono il primo ad essere contento se segnano, sono giocatori importanti e con un gol, magari, avrebbero preso un po' di fiducia ma questo non è il mio obiettivo. Dovevamo giocare con maggior intensità per cercare la rete in tutti i modi ma abbiamo preso gol in maniera stupida da palla ferma. Siamo una delle migliori difese del campionato e questo non va bene».


Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Mezzolara

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Mezzolara: Belfasti decisivo, Boldrini non sfonda
Cavagna: «Bravi a sfruttare al meglio le occasioni da gol»