Primo Piano

Antonioli: «Un punto guadagnato. Ripartiamo dal 3-4-3»

Il tecnico granata guarda al bicchiere mezzo pieno dopo il pareggio di Fiorenzuola: «La difesa a tre è la nostra nuova identità»

Gian Marco Regnani
14.10.2018 17:45

«Una prestazione sofferta nel primo tempo, meglio nella ripresa ma tutto sommato il pareggio è un risultato giusto - il commento di mister Mauro Antonioli a fine gara - Un episodio poteva sbloccare il risultato ma ci sono state esitazioni da entrambe le parti».

La difesa a tre l'ha convinta?
«Non era un esperimento ma la soluzione che adotteremo anche in futuro salvo futuri imprevisti. Dobbiamo sfruttare al massimo le caratteristiche dei giocatori a disposizione e questo è l'unico modo di farlo per ora. Ci lavoriamo da una settimana sola e non potevamo avere subito dei meccanismi consolidati ma ho visto dei buoni spunti da cui ripartire».

Quali?
«Sulle ripartenze possiamo essere pericolosi e si è visto al netto degli errori. Nel primo tempo c'è stato il loro predominio e noi abbiamo sbagliato i passaggi negli ultimi 25 metri, ma la prestazione non è da buttare».

Cosa invece è da migliorare?
«Abbiamo avuto onestamente dei problemi a centrocampo nel primo tempo, poi siamo migliorati. In mezzo il Fiorenzuola aveva tanti giocatori che stringevano e noi trovavamo pochi spazi, all'intervallo però ci siamo sistemati e siamo tornati dentro nella ripresa più ordinati».

Osuji jolly in attacco...
«L'idea era quella di giocare con un 3-4-3 o 3-4-2-1 con Osuji e Broso a supporto di Zamparo; anche Boldirni ha giostrato in quella zona del campo. Mi dispiace per Ponsat, ma ho dovuto fare cambi di natura tattica però presto arriverà anche il suo momento. Senza trequartista in avanti due soli attaccanti sono poco incisivi, quindi credo che questo sia il modulo piu indicato per la Reggiana».

All'inizio della ripresa c'è stato un calo che ha portato alle occasioni migliori per il Fiorenzuola...
«Il tiro di Boldrini uscito di poco e l'occasione sprecata da Osuji non vanno dimenticate. Dovevamo sicuramente paritre meglio, va migliorata la gestione della palla e la personalità con cui giochiamo ma tutto sommato sono soddisfatto».

Sorpreso dalla partita giocata dai rossoneri?
«Sapevamo che erano una buona squadra, devo fare loro i complimenti nonostante l'arbitraggio che ha fermato tante volte le nostre ripartenze».

In conclusione: un punto guadagnato o due persi?
«Un punto guadagnato, un piccolo passo avanti nel nostro percorso di crescita. Speravo di strappare i tre punti e sfruttare meglio le occasioni avute ma siamo mancati sul più bello. I segnali incoraggianti in settimana forse mi avevano un po' ingannato ma in campo c'è sempre l'avversario...».


Vota il migliore granata in campo di Fiorenzuola-Reggio Audace

Commenti

Le pagelle di Fiorenzuola-Reggio Audace
Narduzzo salva la Reggiana: «Bisogna puntare sempre alla vittoria»