Primo Piano

Ponsat e Staiti ribaltano il Ciliverghe, Reggiana corsara con l'uomo in meno

Mauri gela i granata nel primo tempo, ma nella ripresa arriva la reazione che vale i tre punti nonostante l'espulsione di Cigagna

Redazione TuttoReggiana
12.12.2018 17:00

Dopo 10 giorni di pausa forzata la Reggiana torna in campo e cancella in un colpo solo la delusione del derby perso al "Braglia" e le polemiche nate dopo il rinivo del match con l'Axys Zola grazie ad una bella vittoria in rimonta e in inferiorità numerica contro il Ciliverghe che vale il -7 in classifica dal Modena (potenziale -4).

AVVIO A RILENTO. Zamparo mette il pallone in fondo al sacco dopo appena tre minuti, ma in posizione di offside, poi viene fuori il Ciliverghe che sfiora l'eurogol con Minelli e si vede negare il gol prima dalla parata di Rossi sul colpo di testa ravvicinato di Bonometti al 6' e poi dal palo due minuti più tardi sul destro piazzato di Mauri. Il solo Ponsat prova a dare la scossa ai suoi compagni ma predica nel deserto, così al 36' arriva il vantaggio dei gialloblù: lancio in profondità verso Mauri, Spanò e Cigagna si fanno sorprendere in velocità dal numero 10 bresciano che con un pallonetto supera Rossi uscito in anticipo. La reazione è timida e porta la firma del solito Ponsat in chiusura del primo tempo, ma il suo destro è sporcato da Viotti.

PONSAT DÀ LA SVOLTA. Ad inizio ripresa la Regia cambia registro e preme subito sull'acceleratore: Osuji sfiora il pareggio in spaccata sul traversone di Belfasti al 7', poi al 10' Ponsat di testa chiama all'intervento Viotti. Il pareggio arriva tre minuti più tardi: angolo di Cavagna, Spanò la tocca di testa quel tanto che basta per servire Ponsat libero sul secondo palo dove non deve fare altro che indirizzare la sfera in fondo al sacco sul lato opposto. I gialloblù accusano il colpo e rischiano la frittata con Viotti che si lascia sfuggire un pallone in area davanti a Cigagna, ma è lo stesso centrale granata a combinarla grossa al 24' con un fallo di mano fuori area che gli costa il secondo cartellino giallo nel giro di 4 minuti. Con l'uomo in meno la Reggiana non cambia spartito, anzi continua ad attaccare a testa bassa e trova il gol del sorpasso al 29': Alvitrez, da poco in campo, recupera un pallone davanti alla difesa e lo serve a Staiti che in gran velocità si porta fino alla trequarti bresciana per poi servire Zamparo, il cui destro ribattuto da Viotti torna proprio sui piedi della "Iena" che col piatto deposita la palla in fondo alla rete. Il Ciliverghe protesta per la posizione in fuorigioco di Osuji, ma la marcatura è giustamente convalidata poiché il nigeriano non ha influito sulla traiettoria del pallone. Avanti nel punteggio, Antonioli inserisce il giovane centrale Palmiero per dare una mano alla difesa. Le conclusioni dalle parti di Rossi arrivano con il contagocce, tanto che la Reggiana resiste senza grossi patemi fino al 98' per poi esultare davanti allo spicchio di tribuna riservato ai tifosi granata, dedicando la vittoria al compagno e capitano Paolo Rozzio che resterà a lungo lontano dal campo.


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


I risultati della 15ª giornata

Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

CILIVERGHE - REGGIO AUDACE 1-2
Reti: 36' pt Mauri, 12' st Ponsat, 29' st Staiti.
CILIVERGHE (3-5-2): Viotti; Andriani (dal 40' st Del Bar), Minelli, Lirli; Careccia, Pizzocolo (dal 34' st Rizza), Guerci (dal 32' st Comotti), Vignali, Bonometti (dal 20' st Ait Bakrim); Mauri, Joelson (dal 20' st Bitihene). A disp.: Valtorta, Sanni, Scalvini, Serpelloni. All.: Filippo Carobbio.
REGGIO AUDACE (4-3-1-2): Rossi; Masini, Spanò, Cigagna, Belfasti; Staiti (dal 50' st Broso), Cavagna (dal 22' st Alvitrez), Piccinini (dal 1' st Pastore), Osuji (dal 30' st Palmiero), Ponsat, Zamparo (dal 50' st Crema). A disp.: Narduzzo, Cozzolino, Bardeggia, Boldrini. All.: Mauro Antonioli.
Arbitro: Giacomo Monaco di Termoli
NOTE - Ammoniti: Pizzocolo, Careccia, Mauri, Viotti, Belfasti. Espulsi: Cigagna al 24' st per doppia ammonizione. Angoli: 2-7. Recupero: '1+'8.

Commenti

Girone D, i risultati della 15ª giornata. Un altro pareggio per il Modena, accorciano le inseguitrici
Antonioli: «Grande vittoria di carattere, il merito è del gruppo»