Primo Piano

Un lampo di Scappini decide il derby, la Reggiana sbanca Modena

I granata colpiscono anche una traversa con Libutti nel primo tempo e falliscono in più occasioni la chance di raddoppiare

Lorenzo Chierici
27.10.2019 17:30

Il killer non fallisce e Scappini, pur essendo al 50% del suo potenziale, si conferma implacabile in area di rigore, trafigge il Modena e regala tre punti importantissimi alla squadra granata. La Reggiana sbanca quindi il "Braglia" e torna a vincere il derby in terra canarina dopo tre anni: con questo risultato la Regia consolida la sua posizione di alta classifica e punta sempre più decisa ai primi posti per arrivare al rush finale per la B nella miglior situazione possibile. 

LE FORMAZIONI. Mister Alvini conferma la formazione migliore, almeno in questo momento, con Scappini, Rossi e Costa recuperati, senza però l’infortunato Marchi, mentre il Modena lascia in panchina Ferrario ma propone Sodinha dal primo minuto. Nello specifico, i canarini si schierano con un 3-4-3 con Gagno tra i pali, poi tre difensori ossia Politti, Perna e Stefanelli; a centrocampo Bearzotti, Pezzella, Davì, Varutti; mentre in avanti mister Mauro Zironelli schiera il tridente formato da Tulissi, De Grazia, Sodinha. 
I granata di Massimiliano Alvini giocano invece con un 3-4-1-2 con Narduzzo tra i pali, Spanò, Rozzio e Costa nella linea difensiva; Libutti, Rossi, Varone, Kirwan a centrocampo, mentre dietro all’unica punta, Scappini, in campo anche se con il solito problema legato alla fascite plantare, giocano Staiti e Zanini. 

PRIMO TEMPO. Parte forte il Modena che produce un contropiede con Tulissi che, al limite dell’area mette in mezzo, ma Narduzzo esce basso e nega ad ogni canarino la possibilità di intervenire sul pallone. La Reggiana risponde per le rime e dopo 6’ di gioco “il Puma” Varone scarica un missile verso la porta, ma il suo tiro è impreciso. Il Modena è pericoloso con i guizzi di Sodinha, ma i granata fanno buona guardia e rispondono per le rime con Scappini che fa le prove del gol, colpendo di testa su corner di Staiti: la sua conclusione termina però a lato. Un minuto dopo arriva il gol di Scappini: lancio dalla retroguardia di Costa per Staiti che gestisce bene il pallone, prova la conclusione sporcata da Gagno poi la sfera arriva a Scappini che, da distanza ravvicinata, da killer implacabile quale è, trafigge il portiere gialloblù. Il Modena risponde e al 23’ Pezzella cerca l’eurogol dalla distanza, ma Narduzzo vola e neutralizza il tiro, deviando la sfera in corner. Poi ci provano prima Stefanelli senza trovare la porta e Sodhina con un rasoterra che termina di sul fondo alla sinistra del portiere. Dopo una ventina di minuti di difficoltà i granata rialzano la testa e allo scadere del primo tempo Zanini pennella un pallone magnifico sul secondo palo, sul quale si avventa Libutti che, da distanza ravvicinata, conclude al volo, ma la traversa gli nega la gioia del gol. 

SECONDO TEMPO. Nella ripresa i granata giocano con intelligenza, gestendo al meglio la situazione, sapendo di non poter contare su uno Scappini al top della condizione, autore comunque di sei reti con le quali è il capocannoniere granata, precedendo Varone, che ne ha realizzate 5. Il Modena vuole il pari e lo sfiora al 4’ con un tiro fuori di De Grazia, al quale risponde una conclusione velleitaria di Zanini; lo stesso trequartista, poco dopo, servito da Scappini, calcia di destro solo di fronte al portiere, ma Gagno si supera e salva i suoi. Il Modena risponde con una punizione di Pezzella sulla barriera granata, poi con un bel traversone da destra verso sinistra sul quale Ferrario non arriva, mentre poco prima un’azione simile era stata confezionata da il solito Ferrario per Rossetti, ma la difesa granata intercetta puntuale. Al 28’ Libutti si getta sulla destra e mette in mezzo per l’inzuccata di Kirwan, ma la sfera finisce oltre la traversa. Al 31’ ci prova il neo entrato Haruna, che in area controlla bene, ma è troppo lento nell’arrivare al tiro e viene recuperato. Inizia quindi la girandola delle sostituzioni e il Modena insiste con Ferrario che non arriva sul secondo palo per pochi millimetri. Al 45’ il Modena potrebbe pareggiare: punizione da sinistra, Narduzzo sbaglia l’uscita e Bearzotti prova a segnare di testa, ma Spanò salva sulla linea. Al 4’ di recupero, su corner da sinistra, Narduzzo blocca il pallone, ma si scontra con un avversario del Modena che commette quindi fallo, facendo perdere il pallone al portiere, poi la palla viene sospinta in rete, ma l’arbitro aveva già fischiato la carica sul portiere. Poco dopo Narduzzo va a bloccare un pericoloso traversone dopo gli ultimi istanti di gioco l’arbitro fischia la fine e la Regia vola sotto la curva a festeggiare con i 1800 tifosi granata giunti a Modena.

 

Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

MODENA-REGGIANA 0-1
Marcatore: al 16’pt Scappini 
MODENA (3-4-3): Gagno; Politti (dal 32’st Mattioli), Perna, Stefanelli; Bearzotti, Pezzella (dal 35’st Duca), Davì, Varutti (dal 32’st Laurenti); Tulissi (dal 20’st Ferrario), De Grazia (dal 20’st Rossetti), Sodinha. A disposizione: Pacini, Narciso, Cargnelutti, Rabiu, Boscolo Papo, Laurenti, Mattioli, Duca, Spaviero. Allenatore: Mauro Zironelli.
REGGIANA (3-4-2-1): Narduzzo; Spanò, Rozzio, Costa; Libutti (dal 34’st Favale), Rossi (dal 40’st Radrezza), Varone, Kirwan; Staiti (dal 34’st Espeche), Zanini (dal 15’st Haruna); Scappini (dal 40’st Brodic). A disposizione: Voltolini, Espeche, Santovito, Favale, Haruna, Radrezza, Muro, Brodic, Iaquinta. Allenatore: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Cascone di Nocera inferiore, assistito da Testi di Livorno e Lencioni di Lucca.
NOTE spettatori paganti 4351 per un incasso di 60936 euro, 5444 abbonati; calci d’angolo 3-1; ammoniti Pezzella (M), Varone, Rozzio, Costa, Spanò (R). 

Commenti

Le pagelle di Modena-Reggiana
Alvini: «Vogliamo portare in alto questa squadra»