L'avversario

L'avversario - Classe, l'entusiasmo della matricola

I biancorossi, pronti a stupire come all'esordio, affrontano per la prima volta la Regia

Redazione TuttoReggiana
28.09.2018 18:30

La frazione di Ravenna, circa 2000 abitanti attorno alla Basilica di Sant’Apollinare (Patrimonio Unesco), disputa quest'anno il primo campionato di Serie D nella sua storia. Dopo la sconfitta ai playoff di Eccellenza per mano della Sinalunghese, il Classe ha beneficiato del ripescaggio mettendosi subito in mostra all'esordio in D vincendo 1-0 contro il Fanfulla a Russi, stadio che fra due giorni ospiterà anche la Reggiana. Domenica scorsa, invece, è arrivata la prima battuta d'arresto in casa del Ciliverghe (3-2), ma la formazione biancorossa ha entusiasmo per cercare una salvezza senza patemi.

In panchina dal 2014 Stefano Evangelisti, condottiero della risalita dalla Prima Categoria, prima delle dimissioni rassegnate in settimana per motivi personali: al suo posto è arrivato Andrea Orecchia, classe '68 con diverse stagioni in D alle spalle (l'ultima a San Marino). In vista della partita con la Reggio Audace sono attese novità di formazione: in porta difende sempre i pali il 37enne Daniele Bovo, mentre in difesa sarà assente per squalifica l'ex Ravenna Kadir Caidi. A centrocampo agisce Amedeo Ballardini, già in C con le maglie di Santarcangelo, Lucchese e Ravenna e potrebbero essere confermati De Rose (12 gol l'anno scorso) e il 17enne Okonkwo. In attacco il fantasista è Noschese, con Fabbri e Dall'Agata in ombra domenica scorsa: scalpitano per un posto da titolari sia Ricci Frabattista che il bomber romagnolo doc Innocenti, che a 43 anni sa ancora fare male (22 gol lo scorso anno in Eccellenza ad Alfonsine).

Commenti

Ivan Cordoba in visita alla Reggio Audace
Test in famiglia a Masone, Spanò brucia le tappe