Primo Piano

Kargbo e tanta garra granata mandano al tappeto il Padova e valgono il terzo posto

Ispirata da un grande Radrezza, la Regia passa in vantaggio nel primo tempo e contiene gli ospiti nella ripresa

Gianluca Ferrari
16.12.2019 23:00

La festa della squadra sotto la Curva Sud dopo il triplice fischio

Indossando la maglia del Centenario, la Reggiana di mister Alvini supera 1-0 il Padova nel big match della 19ª giornata di Lega Pro, l'ultima del girone d'andata, sorpassando in classifica proprio la formazione veneta e chiudendo al terzo posto la prima parte della stagione. A decidere la gara, il quinto gol stagionale di Augustus Kargbo che supera il portiere ospite con un colpo di testa ravvicinato su assist di Radrezza (il migliore in campo). Una prova di carattere e forza quella dei granata che per l'ennesima volta riescono a battere una delle squadre più accreditate del torneo.

LA PARTITA. Gara maschia ed equilibrata sin dai primi minuti. Sono i granata, però, a far vedere le cose migliori: al 4' Radrezza spaventa Minelli con una vella punizione di sinistro. I patavini rispondono con l'occasione capitata sui piedi di Ronaldo (l'unica del primo tempo per gli ospiti) che ruba palla sulla trequarti e sfiora il palo alla destra di Voltolini. La Reggiana fa la partita, Varone prova a segnare l'ennesimo gol della sua straordinaria stagione ma il suo destro finisce fuori da buona posizione. Al minuto 22 i granata passano in vantaggio: Radrezza arriva sul fondo e mette in mezzo uno splendido cross per Kargbo che, solissimo sul secondo palo, non può sbagliare trafiggendo di testa Minelli. Per il Padova non sembra una grande serata, dato che Sullo perde per infortunio, dopo neanche metà tempo, Pesenti e Germano. I biancoscudati non riescono quasi mai a rendersi pericolosi dalle parti di Voltolini, tenuti a bada da un'ottima Reggiana, quadrata e pronta a ripartire in contropiede.

Anche nella ripresa, la partita viaggia sulla sottile linea dell'equilibrio. I patavini si rendono pericolosi dopo 8 minuti con Baraye, che supera Zanini ma non trova nessun compagno a ricevere il suo traversone in area. La Reggiana appare meno lucida del primo tempo ma respinge senza grandissimi affanni gli attacchi ospiti che non tirano mai pericolosamente verso la porta di Voltolini. Alla mezz'ora, sono i granata a sfiorare il raddoppio: da una punizione deviata di Varone, la palla arriva a Radrezza che da buonissima posizione non riesce a trovare la porta di Minelli. Subito dopo Bunino impegna da fuori Voltolini. Il Padova ci prova fino all'ultimo ma i granata non concedono un centimetro (e protestano per un evidente fallo di mano in area patavina su tiro di Marchi) e riescono a portare a casa una preziosissima quanto meritata vittoria, chiudendo al terzo posto uno splendido girone d'andata.


Vota il migliore granata in campo


Il tabellino

REGGIANA - PADOVA 1-0
Marcatore: 22' pt Kargbo
REGGIANA (3-4-1-2): Voltolini; Spanò, Rozzio, Costa; Zanini (22' st Libutti), Varone, Rossi, Kirwan (31' st Favale); Radrezza (31' st Staiti); Kargbo (45' st Espeche), Marchi. A disposizione: Venturi, Espeche, Santovito, Martinelli, Favale, Libutti, Staiti, Haruna, Muro, Brodic. Allenatore: Massimiliano Alvini.
PADOVA (4-3-1-2): Minelli; Pelagatti, Andelkovic, Kresic, Baraye; Germano (25' pt Fazzi), Ronaldo, Mandorlini; Piovanello (1′ st Castiglia); Gabionetta (1′ st Bunino), Pesenti (18' pt Soleri - dal 40' st Mokulu). A disposizione: Galli, Merelli, Rondanini, Sylla, Capelli, Serena, Bunino. Allenatore: Salvatore Sullo.
NOTE - Spettatori 7.038. Incasso di 42.435 euro. Ammoniti Rozzio, Varone, Kirwan, Castiglia. Recupero: 3′+4'.

Commenti

Reggiana Femminile, il poker alla Polisportiva Aurora vale il titolo di Campione d'Inverno
Le pagelle di Reggiana-Padova