Primo Piano

Ponsat, primo gol in granata: «Spero finalmente di essermi sbloccato»

«Rubare il posto a Zamparo? Siamo amici, faccio il tifo per lui»

Mauro Falduto
25.11.2018 18:00

Dopo quasi tre mesi d'astinenza (l'ultima rete risale al 9 settembre in Coppa Italia), Giuseppe Ponsat è tornato ad esultare per un gol con la maglia granata e questa volta lo fa per la prima volta in campionato al "Città del Tricolore" contro l'OltrepoVoghera sul campo dove finora aveva segnato solo da avversario dei granata.

«In settimana ho lavorato bene e oggi ne ho raccolto i frutti - ha spiegato in sala stampa l'ex Correggese - Per un attaccante il gol significa tanto e spero davvero di essermi sbloccato. Fisicamente mi sento a posto».

Come hai vissuto questo lungo periodo senza segnare?
«Per un attaccante si vive di momenti: A volte gira bene a volte no, è normale che vada così nel calcio. Bisogna però dire che per un attaccante non c'è solo il gol, ma anche la prestazione al servizio della squadra».

Ha visto il primo gol dalla panchina: è quindi da attribuire a Bardeggia?
«Direi proprio di sì. Ha fatto un gol "alla Inzaghi" come quello in finale di Champions League contro il Liverpool».

Ora ruberai il posto a Zamparo?
«Mai! Anzi, insieme a Spanò e Boldrini è quello con cui ho legato di più. Sono molto contento per lui. Con tutto il cuore».

Come vedi ora il derby col Modena?
«Sono scaramantico. Non dico nulla...».


Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-OltrepoVoghera

Commenti

Modena-Reggio Audace, è iniziata la prevendita per il derby del Secchia
Il presidente Quintavalli: «In Serie D non bisogna mai avere un atteggiamento remissivo»