Mercato

Di Gennaro per completare la difesa, in attacco opzione last minute

Il difensore centrale del Livorno dovrebbe approdare in granata nella prossime ore assieme all'attaccante Mazzocchi del Sudtirol

Redazione TuttoReggiana
06.09.2020 21:00

Matteo Di Gennaro

A 20 giorni dal calcio d'inizio del campionato di Serie B, la Reggiana di mister Alvini comincia ad avere una fisionomia ben delineata e nel corso della prossima settimana vedrà aggiungersi alla rosa due ulteriori pedine in grado di competere per una maglia da titolare.

Tra lunedì e martedì è infatti atteso l'arrivo in città di Simone Mazzocchi, attualmente al Sudtirol, tramite il prestito dell'Atalanta. Alvini ieri sera nel post partita di Carpineti ha aggiunto che oltre a quello dell'attaccante milanese si aspetta di trovare a Cavazzoli anche il nuovo difensore che idealmente dovrebbe affiancarsi a Rozzio e Costa nel terzetto arretrato. L'esperto di mercato Pedullà proprio oggi ha fatto il nome di Matteo Di Gennaro del Livorno: centrale classe '94 ben strutturato (192 cm), nelle ultime due stagioni ha collezionato una cinquantina di presenze in B con la maglia amaranto. Nel primo anno Di Gennaro ha conquistato la salvezza nella serie cadetta, nella seconda stagione invece non ha brillato come tutta la squadra che è retrocessa in C con diverse giornate d'anticipo. La trattativa per portare il difensore 26enne a Reggio sarebbe in uno stato avanzato e l'annuncio potrebbe arrivare già nelle prossime ore.

Occorrerà invece attendere qualche giorno in più per completare l'attacco. Il sogno resta Kargbo ma il classe '99 rientra ancora nei piani del Crotone per la Serie A - vedremo se sarà così anche ad ottobre - mentre un'altro profilo cercato come Biasci ad oggi è fuori portata per le casse granata considerate le esose richieste del Carpi. La Reggiana non ha fretta, conscia che tra un paio di settimane si presenteranno molte più occasioni e allora il ds Tosi certamente non si farà cogliere impreparato.

Commenti

Da Reggio a... Reggio. Le 19 trasferte dei granata in Serie B
Spanò e il consiglio per affrontare la B: «C'è bisogno di grande forza mentale»