Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Pescara. Muratore non ingrana, Kargbo e Zamparo hanno le polveri bagnate

Venturi e la difesa reggono l'urto dei biancazzurri. Ancora una volta gli ingressi dalla panchina non fanno la differenza

Lorenzo Chierici
04.01.2021 21:45

Venturi 7 Torna tra i pali dopo l'unica sfortunata presenza a Lecce, finalmente senza casco protettivo, e porta a casa a pieno merito la pagnotta. Fa una buona parata subito su Galano bloccando il suo tiro in due tempi, replica pochi secondi dopo su Memushaj e dice ancora di no a Galano verso la fine del primo tempo, quando gli chiude lo specchio alla grande. Non può nulla sul gol di Scognamiglio.

Gyamfi 6,5 Gioca con attenzione, fa le diagonali difensive con maggiore puntualità rispetto alle precedenti gare e anche in fase di impostazione sbaglia pochissimo. Nella ripresa si butta in avanti per pareggiare le sorti del match, rischia però il rigore quando frana vicino all’area su Ceter.

Ajeti 6,5 Senza Costa, Rozzio ed Espeche tocca a lui fare il centrale e lo fa con personalità, sia nel gestire gli altri, sia nel fare il suo. Cerca sempre il passaggio facile e fa bene, ma quando può, come nel primo tempo, non disdegna il lancio di 40 metri, perfetto, sul petto di Lunetta che poi colpisce il palo. Purtroppo esce per infortunio (dal 1’st Cambiaghi 5,5: entra e fa il fluidificante di fascia destra. Gli spunti interessanti ci sono, manca però la concretezza).

Martinelli 6,5 Soffre quando viene puntato in velocità da Galano. Nella ripresa è costretto a fare il centrale per l’uscita dal campo inattesa di Ajeti e lo fa con equilibrio, andando anche a togliere in tuffo la palla dalla testa di Ceter ad inizio secondo tempo. Sul gol non ha colpe.

Libutti 6 Difende discretamente, sia da laterale che da centrale quando nel secondo tempo si vede costretto a diventare uno dei tre difensori in mezzo, quello di destra. Cerca di spingersi anche in avanti per costruire gioco servendo almeno due palle interessanti non sfruttate a dovere dai compagni. Verso fine gara argina in qualche modo Ceter lanciato rete. A 4’ dalla fine viene sovrastato di testa dal "tir" Scognamiglio (dal 43’st Zampano s.v.).

Muratore 4,5 Una sola conclusione interessante deviata dalla difesa e poco altro. Non ha la mira e la qualità giusta quando prova ad impostare, inciampa su un pallone delizioso quando avrebbe dovuto tirare dal limite dell’area nella ripresa. Sbaglia davvero tanto (dal 34’st Pezzella 5,5: prova a dare qualità alla manovra. Ha un'occasione ghiotta per segnare quando si inserisce bene in area, ma non trova il tempo né per il passaggio né per la conclusione).

Varone 5 Con la fascia da capitano al braccio corre tanto ma lo si vede poco e non conclude mai in porta. E' un po' il simbolo di questa Reggiana che si impegna, ci prova, commette diversi errori e non porta a casa alcun punto. Nel finale non vede arrivare Scognamiglio che salta sopra la testa di Libutti e segna il gol partita.

Radrezza 6 Il solito faro del centrocampo da dove cerca palle interessanti per gli attaccanti; a volte ci riesce a volte getta al vento qualche azione che avrebbe potuto gestire meglio. Nel finale soffre con gli altri, andando a dare manforte all'attacco.

Lunetta 6,5 Controlla bene di petto su lancio da dietro e colpisce di sinistro, ma il suo tiro da pochi passi si infrange sulla traversa. Combatte tanto, sfiora il gol e si prende un’ammonizione ingenua per una palese trattenuta di maglia. Fa un grande recupero nella ripresa su Fernandes pronto al tiro. Esce ammonito e un po’ nervoso (dal 20’st Voltan 5,5: entra per un Lunetta e si fa subito vedere con un paio di belle giocate. Stavolta dà una mano anche a livello difensivo, mentre cerca soluzioni davanti, pur senza fortuna. Si costruisce lo spazio per il destro nel finale, ma arriva al tiro scomposto e getta al vento la palla del pareggio).

Zamparo 5,5 Nel primo tempo ha l’occasione di calciare a rete ma lo fa malamente, mentre nella ripresa si crea subito un’azione splendida che lo porta al tiro a giro deviato dal palo sul fondo. Combatte tanto e difende il pallone bene in varie zone del campo. Sfortunato, ma in crescita (dal 35’ st Marchi s.v.: pochissimi minuti per lasciare il segno. Avventura granata al capolinea?).

Kargbo 5 Da lui ci si aspetta di più. Vederlo fare fatica ad arrivare al tiro fa un certo effetto. Crea poco, ma dà almeno qualche scarico e qualche pallone buone ai compagni. Nella ripresa si gira bene, ma non riesce a dare potenza alla sfera e non sfrutta un bel traversone di Libutti.

All. Alvini 5,5 Mette in campo la formazione migliore possibile, inventandosi una difesa inedita nel secondo tempo e schierando tutti gli attaccanti rimasti nel finale. Se non fosse stato per il colpo di testa di Scognamiglio, la Regia avrebbe portato a casa un punto e mosso la classifica. Ora vedremo se dal mercato arriverà qualcuno e se la serie infinita di infortuni che si sono susseguiti nelle ultime settimane avrà un perché e una fine...

Vota il migliore in campo

Commenti

Serie B, i risultati della 17ª giornata. L'Empoli prende il largo, dietro si accorcia la classifica
Alvini: «Commettiamo molti errori ma la squadra non ha perso fiducia nelle proprie capacità»