Primo Piano

Ponsat: «Reggiana cattiva al punto giusto, nel finale è mancata solo l'esperienza»

«Spero di fare un gran girone di ritorno. Oggi gli applausi vanno indirizzati a Crema per la gran partita di sacrificio che ha fatto»

Mauro Falduto
13.01.2019 18:30

Con la doppietta decisiva segnata al San Marino, Giuseppe Ponsat è salito a quota 5 gol stagionali (4 in campionato), non facendo rimpiangere l'assenza del bomber Zamparo costretto ad assistere al match dalla tribuna per squalifica.

Ci puoi raccontare il primo gol?
«È stato fondamentale stoppare bene la palla ricevuta da Broso. Direi che un 90% del gol viene da lì».

E il secondo?
«È nato da uno schema di calcio d'angolo che proviamo in allenamento. Sono sfuggito al mio marcatore e seguendo il cross mi è bastato colpire la palla di testa da pochi passi».

Che partita avete giocato oggi?
«Una partita sporca. Dovevamo restare con i piedi per terra e cercare di lavorare appunto sulle palle un po' sporche. Poi oggi vorrei citare in particolare il lavoro fatto da Andrea Crema che ha giocato davvero una gran partita, sfruttando la sua fisicità: gli faccio i miei complimenti».

C'è stato un po' di nervosismo in campo...
«Forse più da parte del San Marino che da parte nostra. Ma noi sapevamo che sarebbe stata una partita così. Quando ci sono queste gare, devi essere bravo a non farti provocare».

Nel secondo tempo avete sentito un po' di paura dopo il gol del San Marino?
«Si, forse anche un po' per colpa dell'inesperienza: dobbiamo migliorare sotto quest'aspetto, soprattutto tenendo conto che eravamo in vantaggio e con un uomo in più. Comunque ora godiamoci le cose positive, quelle negative le analizzeremo in settimana».

Ti senti un giocatore ritrovato?
«Sto bene mentalmente e spero di fare un gran girone di ritorno, io come tutta la squadra».

L'abbraccio a fine partita è simbolo di grande coesione nel gruppo...
«Sì, è stato bello festeggiare con i tifosi che sono venuti a sostenerci. Di solito a fine partita sono sempre un po' freddo ma vedere i miei compagni festeggiare con i tifosi è stato davvero emozionante».
 

Vota il migliore granata in campo di San Marino-Reggio Audace

Commenti

Palmiero: «Ero tranquillo e determinato, l'approccio mentale è stato importante»
Gli highlights di San Marino-Reggio Audace 1-2