Staiti: «La squadra è arrabbiata, dobbiamo dare di più»

«Non sappiamo accontentarci, dobbiamo dare un qualcosa in più. Troppi pareggi? Il campionato è competitivo, non siamo preoccupati»

Mauro Falduto
06.10.2019 19:30

Lorenzo Staiti © TuttoReggiana

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da TuttoReggiana (@tuttoreggiana) in data:

Umore nero per Lorenzo Staiti dopo la sfida casalinga con il Gubbio che ha consegnato alla formazione granata il secondo pareggio consecutivo. La "iena" in campo ha disegnato l'assist che ha portato alla rete di Marchi, ma davanti al microfono non nasconde il dispiacere per la mancata vittoria.

Quella di oggi è una partita che lascia molti rimpianti?
«Più che parlare di rimpianti, devo dire che siamo molto arrabbiati. La squadra ha un DNA fatto per vincere e per ottenere sempre il massimo: la mole di gioco è stata tanta ma non siamo riusciti a capitalizzare le occasioni create. Poi aggiungo che l'arbitraggio oggi non ci ha dato proprio una mano ma questo non deve comunque essere un alibi. Siamo arrabbiati e questa rabbia la dobbiamo continuare ad avere in vista di domenica prossima contro la Triestina».

Si sono visti molti cross in più rispetto al solito...
«Sì, queste sono situazioni preparate perchè siamo una squadra che ha la forza di sfruttare l'ampiezza del campo. Abbiamo prodotto una trentina di cross e ci spiace non essere riusciti a sfruttarli.

Fano, Imolese, Arzignano e ora Gubbio: la Regia non riesce proprio a battere le squadre di bassa classifica...
«Non siamo preoccupati. È il quarto pareggio che facciamo, ma secondo me in questo campionato nessuna partita è facile. L'ho sempre definito e continuo a considerarlo come una Serie B2. Dobbiamo continuare a mantenere l'entusiasmo di sempre e dare qualcosa in più. C'è di buono che non abbiamo perso».

La tua prestazione come la valuti? Non hai avuto tante occasioni per provare il tiro...
«Sì, non ho avuto tante possibilità ma sono contento perchè ho fatto l'assist per il gol di Marchi. Fa sempre piacere far segnare i propri compagni. Siamo consapevoli che dobbiamo dare di più ma siamo contenti del nostro lavoro e sono sicuro che alla lunga ci toglieremo delle grandi soddisfazioni».

Mister Alvini a fine partita cosa vi ha detto?
«Il mister ci trasmette sempre tanta carica, anche se non gli piace parlare a caldo. Ora sta a noi mantenere alto il morale. Credo che abbiamo ampi margini di miglioramento, l'importante è che la base sia sana e quando una squadra ce l'ha, risulta più facile costruire e vincere».

Commenti

I risultati della 8ª giornata. Il Padova continua a correre, poker Samb e Südtirol. Il Vicenza balza al secondo posto, Triestina k.o.
Marchi: «Abbiamo avuto una reazione positiva. Siamo un grande gruppo»