Primo Piano

Reggiana beffata nel finale, la Sammaurese espugna il Mirabello

A segno Ponsat all'esordio ma i granata subiscono la rimonta

Lorenzo Chierici
09.09.2018 17:10

La Reggio Audace saluta il Mirabello e anche la Coppa Italia di Serie D, sconfitta per 2-1 dalla Sammaurese tra le mura amiche dello storico stadio granata. Dopo un primo tempo decisamente con poche emozioni e una ripresa più vivace, i granata subiscono la beffa proprio a pochi istanti dal termine, quando ormai le due squadre sembravano avessero accettato la lotteria dei calci di rigore.

LE FORMAZIONI. Mister Antonioli cambia modulo e ripropone lo schema attico utilizzato nell'amichevole di Fabbrico mercoledì, ossia il 3-5-2 con Rozzio staccato nel ruolo di libero classico, con due marcatori a zona, ossia Bran sul centro sinistra e Cigagna sul centro destra. Sull'out di destro, per tutto l'arco del campo gioca Cozzolino, mentre a sinistra confermatissimo Belfasti. Nella zona nevralgica del campo, davanti alla difesa giostra Cavagna, mentre sul centro destra ricopre il suo ruolo classico il neo granata Staiti, un giocatore che la Reggiana di Piazza aveva già cercato anche l'anno scorso, mentre sull'out di sinistra gioca Lombardi. In attacco Broso al centro dell'attacco con il neo acquisto Ponsat, al debutto con la Reggiana, pronto a girare attorno al centravanti per attaccare gli spazi liberi. La Sammaurese, sul campo del Mirabello, per l'ultima volta, scende in campo inizialmente con un 4-3-3, poi cambia nel secondo con un 4-2-3-1, con Paterni, Lombardi, Rosini, Soumahin. A centrocampo, Scarponi, Errico e Merciari. In attacco il tridente formato da Louati, Zuppardo e Bonandi, che nella ripresa è arretrato, dietro alle punte.

PRIMO TEMPO. Parte all'attacco la Reggiana che, dopo pochi minuti, va al tiro con Staiti, all'esordio dal primo minuto, ma il forte centrocampista granata non trova lo specchio della porta. Al 13° minuto di gioco arriva invece la palla a Ponsat che, calcia deciso, ma trova la bella respinta del portiere Baldassarri, che nega alla punta la gioia del gol. La Reggiana costruisce qualche azione, tiene il possesso del pallone, ma non incide mai e risulta particolarmente imprecisa nel palleggio dalla trequarti in su, tant'è che al 40' rischia di andare sotto a causa di un colpo di testa di Zuppardo che stacca bene al centro dell'area, lasciato solo, m a non trova lo specchio della porta, con Narduzzo che accompagna il pallone sul fondo, sul palo lontano. Al 43' la Reggiana potrebbe usufruire di un calcio di rigore: palla da sinistra, torre di Rozzio per Ponsat che viene quasi certamente toccato in area in modo irregolare, ma l'arbitro sorvola. Poco dopo è ancora la Sammaurese ad andare vicina al gol con una bella sgroppata di Soumahin sulla destra e la pronta girata di sinistro di Bonandi che manda di poco alto sulla traversa della porta difesa da Narduzzo.

SECONDO TEMPO. La Reggiana parte meglio nella ripresa e Antonioli mette dentro poco dopo l'inizio sia l'attaccante Luche, per dare un po' di verve al reparto offensivo sia Zaccariello, allo scopo di migliorare il centrocampo proprio in quella fase di costruzione dove ha difettato la Reggiana nel primo tempo. L'idea di Antonioli è stata premiata dopo 19 minuti, da un magistrale cross da sinistra del solito Belfasti e inzuccata di testa in tuffo, sul secondo palo, di Ponsat, che esordisce col botto allo stadio Mirabello. Passano però solo 3 minuti e Zuppardo trafigge Narduzzo sul primo palo; bel filtrante sul lato destro dell'area e deciso collo pieno di destro che supera l'estremo dell'Audace, primo gol subito in questa stagione da squadra di Antonioli. Tutto da rifare quindi per i granata. La Reggiana, dopo venti minuti circa di gioco perde Ponsat per infortunio, dopo uno scontro contro il portiere avversario. Il giocatore esce sorretto dallo staff medico granata. Al suo posto mister Antonioli mette dentro Osuji, con il nigeriano dietro alle punte che restano Broso e il neo entrato Luche, mentre nel frattempo il centrocampo granata viene cambiato con Zaccariello davanti alla difesa, con Cavagna sul centro sinistra e Staiti sul centro destra. La Reggiana vuole vincere e al 39', in contropiede, trova Luche sulla sinistra da dove il rapido attaccante supera il diretto marcatore, poi, si sinistro, mette un pallone all'indietro per l'accorrente Osuji che, di piatto destro, cerca l'incrocio opposto, ma non trova lo specchio della porta per pochi centimetri. La Reggiana si propone ancora in avanti col solito Luche, che vola sulla sinistra, ma il suo cross viene intercettato dal portiere avversario, ma pochi istanti dopo arriva la beffa: la Sammaurese parte in contropiede ed Errico triangola magistralmente in area con Santoni, entrato nella ripresa, autore di un'ottima partita, che restituisce al compagno un pallone perfetto, poi Errico, tutto solo davanti a Narduzzo, lo scarta con una finta, rientrando sulla sinistra, per poi segnare a porta vuota di piatto sinistro. La Reggiana viene eliminata dalla Coppa Italia di Serie D.


La diretta
Le pagelle
Le interviste:

  • Mister Antonioli
  • Il presidente Quintavalli
  • Paolo Rozzio
  • Lorenzo Staiti
     

Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

REGGIO AUDACE-SAMMAURESE 1-2
Marcatori: al 19'st Ponsat (R), al 23'st Zuppardo, al 46'st Errico (S).
REGGIO AUDACE: Narduzzo, Bran (dal 41'st Palmiero), Belfasti (dal 37'st Masini), Rozzio, Cigagna, Crema (dal 15'st Zaccariello), Cozzolino (dal 15'st Luche), Staiti, Broso, Cavagna, Ponsat (dal 28'st Osuji). A disp.: Rossi, Bonora, Bardeggia, Cozzari. All.: Antonioli.
SAMMAURESE: Baldassarri, Paterni, Soumahin, Rosini, Merciari (dal 20'st Santoni), Nicholas Lombardi, Scarponi, Errico, Zuppardo, Bonandi (dal 20'st Cocco), Louati (dal 38'st Alfonsi). A disp.: Hysa, Alberighi, Maioli, Lorenzo Lombardi, Maggioli, Toromani. All.: Mastronicola.
Arbitro: Dallapiccola di Trento, coadiuvato da Marchetti di Trento e Franco di Padova.
NOTE: spettatori 1637 paganti; ammoniti Errico (S); ammonito Luche (R), Lombardi (S); calci d'angolo 9-3 per l'Audace Reggio; minuti di recupero: 1 nel primo tempo, 7 nel secondo.

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Sammaurese
Mister Antonioli bacchetta la Regia: «Abbiamo staccato la spina troppo presto»