L'avversario

L'avversario - San Marino, a piccoli passi verso il ritorno fra i professionisti

Solo due vittorie negli 8 precedenti: nel 2015 l'incredibile rimonta per 3-2 decisa dal rigore di Petkovic

Tommaso Casotti
22.09.2018 09:00

Unica formazione estera a poter giocare nei campionati italiani, il San Marino milita per il quarto anno consecutivo in Serie D (7° posto nel girone F lo scorso anno) dopo diverse partecipazioni in C1 e C2. La squadra, che gioca le partite casalinghe allo stadio "Sbrighi" di Castiglione di Ravenna, è affidata all'allenatore Simone Muccioli (ex Rimini), chiamato alla guida dei titani a fine agosto dopo le improvvise dimissioni di Aiello. Il vice che domani siederà in panchina (Muccioli squalificato) è Christian Jidayi, ex centrocampista di Bassano, Lecco, Forlì e Pro Patria, a lungo avversario della Reggiana sui campi di Serie C, fratello di William ora in forza al Ravenna.

L'esordio nel girone D ha visto i biancoazzurri pareggiare 2-2 in casa con la Pergolettese: tutto sommato un buon punto, nonostante i due vantaggi sprecati dopo le reti di Guarino e Mazzotti, entrambe sugli sviluppi di calci piazzati. Proprio Vincenzo Guarino, ex Juve Stabia, autore anche del momentaneo autogol dell'1-1, paga l'espulsione ad inizio secondo tempo e non potrà scendere in campo domenica contro la Reggiana. In rosa c'è il figlio d'arte Michele Cevoli, classe '98 (difensore centrale come il padre Roberto), mentre sulla fascia destra è titolare Enrico Marconi, proveniente dal vivaio della Reggiana. La formazione è giovanissima (l'età media supera di poco i 20 anni): il più "navigato" è l'attaccante albanese classe '91 Rivolino Gavoci, cresciuto nelle giovanili del Cesena e autentico bomber di categoria con il Romagna Centro dal 2013 al 2015 (40 gol), senza però trovare continuità le annate successive con le maglie di Imolese e Mezzolara.

PRECEDENTI Nelle 8 partite disputate sinora contro i titani, la Regia ha raccolto solamente 9 punti frutto di due vittorie e tre pareggi, con altrettante sconfitte. Da ricordare il k.o. al "Città del Tricolore" per 4-0 nella stagione 2013/14, la vittoria casalinga per 2-0 firmata da Viapiana e Zanetti la stagione successiva (proprio alla 2ª giornata di campionato), il rocambolesco 5-4 per i biancazzurri a Serravalle nel dicembre 2014 (inutile la doppietta di Angiulli e i gol di Ruopolo e Alessi) e infine l'incredibile 3-2 maturato a Reggio il 26 aprile 2015 con le reti allo scadere di Ricci, Angiulli e Petkovic (rigore) a rimontare lo 0-2 iniziale.

Commenti

Campagna Abbonamenti, salgono a 2300 le tessere vendute
Scocca l'ora di Zamparo: «L'attesa è finita, sono pronto»