Primo Piano

Fausto Rossi: «Il Genoa un buon banco di prova. Siamo pronti a fare sul serio con la Pergolettese»

Il mediano scuola Juve è tornato operativo in versione "mascherata": «Seguo alla lettera le indicazioni del mister. Insieme ci toglieremo delle soddisfazioni»

Redazione TuttoReggiana
10.08.2019 10:30

Il "look" provvisorio di Fausto Rossi © Reggio Audace

L'infortunio del 27 luglio scorso riportato durante il test con il Vigasio è oramai alle spalle, ma i segni sul volto di Fausto Rossi sono ben evidenti e la mascherina accompagnerà il centrocampista scuola Juve ancora per qualche settimana.

«Adesso sto bene, ho tolto i punti e chiuso la ferita ma la frattura resta - spiega Rossi - Con la maschera posso giocare anche se la visione periferica un po' ne risente. Tra un mese tornerà tutto alla normalità».

Come giudichi il test con il Genoa?
«È stato certamente un buon allenamento, la squadra ha fornito segnali positivi. Stiamo facendo grandi allenamenti e grandi prestazioni ma possiamo ancora migliorare».

Sorpreso dal pubblico del Mirabello?
«Già prima di venire a Reggio sapevo che la piazza avrebbe risposto presente. Fa sempre grande piacere vedere così tanta gente al nostro fianco».

Ormai sei diventato il punto di riferimento in mezzo al campo...
«Quando sono arrivato il mister è stato molto schietto e mi ha chiesto di seguirlo nelle sue idee, qualsiasi cosa proponesse. Ci stiamo trovando tutti bene e sono felice di avere scelto questo progetto».

L'arrivo di Varone ha facilitato i tuoi compiti d'impostazione?
«Siamo complementari. Se riusciremo a fare bene i nostri compiti certamente ci integreremo».

Quanto manca ancora a questa Reggiana per potersi ritenere al 100%?
«C'è sempre da lavorare e migliorare. Il nostro percorso è iniziato appena 20 giorni fa e tutti i meccanismi non sono perfetti ma dobbiamo guardare al futuro con fiducia e a testa alta per cercare di fare il massimo possibile».

Ora si inizia a fare sul serio con la Pergolettese...
«I nostri compagni la conoscono già dall'anno scorso, sappiamo che sarà una partita importante. Ci stiamo preparando nella maniera giusta. Andiamo a Crema con la fiducia di poter fare bene».

Commenti

Quintavalli: «La città si merita il meglio nell'anno del Centenario»
Alvini alla vigilia del debutto in coppa: «A Crema non sarà semplice, dobbiamo restare concentrati su noi stessi»