Primo Piano

La Reggiana schianta la Triestina nel segno di Kargbo: la vetta è ad un passo

I granata di Alvini giocano una grande partita nonostante l'emergenza. Domenica a Vicenza nuova sfida ad alta quota

Lorenzo Chierici
13.10.2019 17:45

L'esultanza di Kargbo © Reggio Audace FC

La Reggiana dopo due turni torna a vincere e convincere contro la Triestina e porta a casa tre punti d'oro per la lotta alla Serie B. Ora i granata sono a sole tre lunghezze di distanza dal Padova capolista (k.o. ieri nell'anticipo) e domenica prossima a Vicenza è in programma un nuovo big match che potrebbe mettere in palio la vetta.

LE FORMAZIONI. Massimiliano Alvini conferma il suo 3-4-2-1, con Narduzzo in porta, giustamente confermato malgrado l'errore della settimana scorsa contro il Gubbio, davanti al quale giocano capitan Spanò, RozzioMartinelli, preferito ad Espeche. A centrocampo giocano Libutti a destra, Rossi e Varone a centro del campo e Kirwan a sorpresa sull'out mancino; dietro all'unica punta, vista anche l'assenza di Mattia Marchi, in tribuna assieme a Costa e Scappini, gioca Kargbo. La Triestina risponde per le rime, con un 4-3-2-1 con l'ex granata Offredi tra i pali, Formiconi, Malomo, Lambrughi e un altro ex granata, Frascatore, nella linea difensiva; poi Beccaro, Paulinho e Maracchi al centro del campo, con due trequartisti davanti a loro, Procaccio e Mensah, mentre il terminale offensivo risulta e lo storico ex centravanti del Modena Pablo Lauro Granoche, che esplose proprio con la Triestina, da giovane.

PRIMO TEMPO. Parte forte la Reggiana che conclude in porta già dopo 5' con l'unica punta Kargbo, ma Offredi è attento e devia il pallone in corner. I granata ci credono e Zanini, oggi titolare dietro all'unica punta assieme a Staiti, calcia bene di destro dal limite e scheggia il palo alla sinistra del portiere ospite. La partita è vivace dopo 10' bell'azione che parte da destra con Kirwan-Zanini e Kargbo, ma il giocatore della Sierra Leone non arriva sulla deviazione finale in spaccata per pochi centimetri. I granata ci credono e Kargbo fa impazzire la difesa avversaria con un bel gioco di gambe per poi servire Staiti che conclude quasi a botta sicura, ma Offredi trova il guizzo giusto per deviare in corner. A questo punto, dopo un tiro di Libutti terminato sul fondo, si fa vedere la Triestina, con Maracchi che costringe Narduzzo alla respinta in corner. Il gioco è soprattutto a centrocampo, con Varone e Procaccio che cercano di impensierire, senza successo, le retroguardie avversarie. Al 22' la Regia ci prova di nuovo: Kargbo vede Varone che cerca il gol nell'angolo di piatto destro, ma Offredi si allunga e devia la sfera. Un minuto dopo la Triestina potrebbe passare in vantaggio grazie ad un colpo da centravanti vero di Granoche che impegna Narduzzo, poi nessun alabardato riesce a ribadire la sfera vagante in rete. Ancora la Regia con un tiro fuori di poco, dall'interno dell'area di Staiti; poi al 35' arriva il meritato vantaggio: gran lavoro di Zanini che tiene palla in area piccola, si gira molto bene e colpisce i palo con un rasoterra di sinistro; la sfera torna in campo e Kargbo, a porta vuota, realizza l'1-0. Neppure il tempo di esultare che la Triestina prima sfiora il gol con una mancata deviazione per pochi centimetri di Mensah, poi sancisce l'1-1 su inzuccata di Malomo che, libero di colpire in area, su corner da sinistra, stacca più alto di tutti e trafigge Narduzzo con una fucilata alla destra del portiere.

SECONDO TEMPO. Dopo soli 7' di gioco Frascatore guadagna la via degli spogliatoi collezionando il secondo giallo poi la Reggiana va subito in rete per la seconda volta: splendido taglio di campo da sinistra a destra di Staiti che vede Kargbo, bravissimo nel volare sulla destra con una falcata potente, per poi dare uno splendido pallone a centro area, rasoterra, dove Ivan Varone, invece di calciare subito di destro, si aggiusta il pallone e mentre tre avversari lo stanno per pressare, trova il varco giusto per piazzare la sfera di destro, a fil di palo, alla destra dell'incolpevole Daniel Offredi: 2-0. La Regia è carica e va di nuovo al tiro con Libutti, senza trovare però lo specchio della porta, mentre la Triestina fatica a ripartire. E' la Reggiana però ad essere di nuovo pericolosa, prima con un tiro alto di Rossi dal limite, poi con uno splendido contropiede confezionato da Staiti e Karbgo, con conclusione del trequartista rimpallata da un difensore in pieno recupero. Al 26' contropiede micidiale della Reggiana: Staiti imbecca Kargbo che parte sul filo dell'off side, ma il centravanti della Sierra Leone, solo davanti al portiere avversario, non trova incredibilmente lo specchio della porta, mangiandosi il gol che avrebbe chiuso la partita. A quel punto Alvini tenta il tutto per tutto: fuori Zanini e dentro Radrezza, per dare vivacità al reparto offensivo. In panchina resta invece il nuovo acquisto Brodic, che Alvini aveva chiamato poco prima, per farlo salire, per poi cambiare idea. La Reggiana sfiora ancora il gol al 36' quando Libutti, da destra, imbecca Staiti sul secondo palo, il cui sinistro al volo non trova la porta. Nell'azione successiva, Kargbo, a tu per tu col portiere, si vede neutralizzare un tiro da due passi dal portiere ospite. I granata insistono con Staiti, il cui mancino finisce a lato; risponde la Triestina con una doppia conclusione respinta dal corpo di Favale iniziata dalla "bestia nera" Ferretti, poi a un minuto dal 90' arriva il guizzo di Kargbo, in area, che, con un destro perfetto, trafigge Offredi alla sua destra. 


La diretta

Le pagelle

Le interviste:

I risultati della 9ª giornata

 

Il tabellino
REGGIANA-TRIESTINA 3-1
Marcatori: al 35'pt Kargbo (R), al 44'pt Malomo (V), al 9'st Varone (R), al 44'st Kargbo (R).
REGGIANA (3-4-2-1): Narduzzo; Spanò, Rozzio, Martinelli (dal 25'st Espeche); Libutti, Rossi, Varone, Kirwan (dal 40'st Favale); Staiti (dal 40'st Haruna), Zanini (dal 30'st Radrezza), Kargbo. A disposizione: Voltolini, Santovito, Muro, Brodic, Iaquinta. Allenatore: Massimiliano Alvini. 
TRIESTINA (4-3-3): Offredi; Formiconi, Malomo, Lambrughi, Frascatore; Beccaro (dal 16'st Gomez), Paulinho, Maracchi (dal 28'st Gorico); Procaccio (dal 28'st Gatto), Granoche, Mensah (dal 40'st Ferretti). A disposizione: Matosevic, Scrugli, Cernuto, Emacora, Codromaz, Steffé, Vicaroni. Allenatore: Nicola Princivalli.
Arbitro: Rutella di Enna, coadiuvato da Cortese di Palermo e Roma di Trapani.
NOTE - 1202 biglietti venduti per 13.177,00 lordi + 5025 quota abbonati per 22.377,00, per un totale di 6227 spettatori che equivalgono a 35.554,00 lordi, compresa la quota abbonati; ammoniti Martinelli, Kirwan (R); Mensah (T); al 7'st espulso Frascatore (T) per somma di ammonizioni.

 

Commenti

I risultati della 9ª giornata. Padova e Vicenza k.o., ne approfitta la Reggiana
Kargbo: «La fiducia in me non è mai mancata»