L'avversario

L'avversario - Triestina obbligata alla rincorsa per risalire in classifica

Domenica pomeriggio la Reggiana ospita la squadra alabardata in cerca di riscatto

Tommaso Casotti
11.10.2019 13:00

©ustriestinacalcio1918.it

La mancata continuità di risultati e l'esonero dell'allenatore Pavanel hanno condizionato l'avvio di  campionato della Triestina, candidata alla vigilia per una classifica di vertice dopo aver sfiorato la promozione lo scorso anno, con il secondo posto nel girone alle spalle del Pordenone e sconfitta poi in finale playoff dal Pisa.

Le tre sconfitte consecutive di settembre con Piacenza, Cesena e Virtus Verona sono costate la panchina a Massimo Pavanel, rimpiazzato dal tecnico della Berretti Nicola Princivalli che ha esordito con il tris all'Arzignano e il colpo esterno a Pesaro, prima di cadere malamente in casa domenica scorsa con il Ravenna. Gli alabardati ora viaggiano a metà classifica con 10 punti, sei in meno della Reggiana.

La rosa è di primo livello, dove sono stati confermati alcuni elementi fondamentali della stagione scorsa. L'idolo è Pablo Granoche che proprio nella Triestina giocò per la prima volta in Italia nel 2007 da protagonista in Serie B, prima di salire in A con Chievo e Novara e successivamente diventare un beniamino a Modena: le 36 primavere non si fanno sentire e l'uruguaiano punta a ripetersi dopo i 20 gol realizzati l'anno scorso. I partner d'attacco non mancano: il più affiatato è Rocco Costantino, ma in panchina scalpitano Guido Gomez e l'ex FeralpiSalò Ferretti, che quando vede la Reggiana si scatena (10 gol in 8 partite disputate contro i granata). Nel 4-4-2 molto offensivo c'è ampio spazio per le ali, Davis Mensah a sinistra e Leonardo Gatto a destra; a centrocampo Maracchi, Paulinho, Giorico e Steffè si giocano due maglie, in difesa danno garanzie gli esperti Malomo e Lambrughi. A difendere i pali vi è Daniel Offredi, alla Reggiana da comprimario nella stagione 2010/11, sulla fascia sinistra è stato ceduto in granata Libutti e agisce un altro ex, Paolo Frascatore, titolarissimo nella Reggiana di Colombo del 2015/16 prima di essere fermato da un infortunio.

PRECEDENTI. Sono 24 i passati incontri fra Reggiana e Triestina, con 11 successi granata, 4 vittorie alabardate e 9 pareggi. A Reggio l'unica vittoria ospite risale al lontano 1981. Le più recenti sfide, nella stagione 2017/18, terminarono con un pareggio nella gara di andata (1-1 allo stadio "Nereo Rocco") e un netto 2-0 per la Reggiana nel match di ritorno al "Città del Tricolore".

Commenti

Settore Giovanile - Berretti corsara a Cesena: ora sotto con il Modena
UFFICIALE - Fran Brodic in granata fino al termine della stagione