Primo Piano

Regia, rincorrere non basta: a Pordenone granata k.o. 4-3

Vana doppietta di Cattaneo e il nono gol stagionale di Altinier, pesa l'espulsione di Ghiringhelli

Lorenzo Chierici
25.03.2018 18:45

La Reggiana perde la sfida contro il Pordenone al termine di una gara rocambolesca. I granata, infatti, sono andati sotto per tre volte, riuscendo a ribaltare il risultato dopo un minuto di gioco con Cattaneo, subito dopo entrambe le prime due segnature, mentre al terzo gol dei ramarri la Reggiana non ha saputo più rispondere complice anche l’espulsione di Ghiringhelli al 15' st che ha condizionato l’economia del gioco granata. Il Pordenone poi segna il quarto gol e la partita sembra chiusa, ma Altinier, al 45’, la riapre, ma questa volta la ricorsa granata non ha lo stesso esito delle tre precedenti occasioni e la partita finisce 4-3 per Mirko Stefani e compagni.

La Reggiana scende in campo con Facchin tra i pali, Ghiringhelli, Spanò, Crocchianti e Panizzi dietro; Bovo, Genevier e Carlini a centrocampo, con Cattaneo, Altinier e Cianci là davanti. Parte forte il Pordenone che dopo 8’ di gioco trova il vantaggio locale: grande azione in progressione di De Agostini che, da sinistra, mette in mezzo un ottimo traversone sul quale si avventa Gerardi che, infilandosi fra Crocchianti Genevier e Panizzi, spedisce il pallone alle spalle di Facchin. Due minuti dopo la Reggiana pareggia: traversone in area neroverde e respinta della difesa sulla conclusione di Panizzi, la sfera arriva sui piedi di Cattaneo che, di destro, insacca alle spalle di Mazzini. La partita è interessante e al 25’ il Pordenone passa di nuovo in vantaggio: angolo di Burrai per De Agostini che calcia a rete, ma Facchin respinge con un piede, la sfera arriva poi a Formiconi che, di fronte al portiere granata, decentrato sulla linea di fondo, rimette il pallone al centro, scavalcando il portiere e servendo sul secondo palo l’attaccante Gerardi che, pur marcato, trova il tempo giusto per colpire la palla di testa, mettendo la sfera in fondo al sacco, a porta sguarnita: 2-1. Anche in questo caso la Reggiana pareggia dopo pochi istanti: siamo al 28’ quando Cattaneo, da sinistra, si accentra e calcia di sinistro, la palla rimbalza davanti al portiere Mazzini che viene ingannato, tant’è che la sfera supera il portiere, non esente da colpe, sul suo palo: 2-2. Insomma, in 28 minuti Pordenone e reggiana segnano quattro gol: due con Gerardi per i locali e due con Cattaneo, ex di turno, idolo dei tifosi del Pordenone fino all’anno corso, un giocatore che, almeno oggi, i supporter neroverdi certamente hanno rimpianto. La partita è bella e al 38’ Ghiringhelli prova una sforbiciata spettacolare dal limite dell’area, ma il suo tiro finisce di poco alto.

Nella ripresa dopo 5’ di gioco il Pordenone potrebbe passare in vantaggio: cross in area per Zammarini che anticipa Ghiringhelli e calcia a rete ma Facchin, in modo un po’ goffo, devia di piede. Se la Reggiana, nel primo tempo, aveva giocato meglio del Pordenone ora sono in neroverdi a fare la partita, tant’è che al 7’ la squadra di capitan Mirko Stefani, ex capitano anche della Reggiana, passa in vantaggio: Berrettoni mette dentro un filtrante interessante, la difesa granata non è attenta, Genevier svirgola e Zammarini intercetta un rinvio tutt’altro che preciso tanto da calciare al volo, di destro, realizzando un gran gol: 3-2. Berrettoni è pericoloso e il Pordenone tiene sempre il pallone, tant’è che al 12’ scarica un missile in porta, da venti metri, con il solito Gerardi, ma Facchin blocca il rasoterra in presa bassa. Al 14’ la Reggiana resta in dieci uomini a casa dell’espulsione di Ghiringhelli che subisce un cartellino rosso diretto per un brutto intervento su Zammarini che costa caro al terzino granata. La Regia, questo punto stringe i ranghi, ma è il Pordenone a continuare a giocare la palla, tanto da andare ancora vicino al gol al 16’ quando Parodi tenta una mezza rovesciata in mischia, ma non trova lo specchio della porta. La Regia nel frattempo mette dentro Manfrin, Vignali, Cesarini e Bastrini ma la musica non cambia, mentre il Pordenone, risponde cambiando le due punte Berrettoni e Gerardi, inserendo l’ex giocatore del Castellarano Ciurria, puntando sulla sua velocità per chiudere la gara in contropiede e Magnaghi. Il Pordenone in fatti sfiora il gol con Nunzella che non arriva sul pallone. Al 43’ De Agostini, in mischia, da due metri, mette dentro di testa, senza che il portiere Facchin abbia neppure accennato l’uscita e il Pordenone segna il quarto gol. Pochi istanti dopo ci prova anche Magnaghi che si divora un gol fatto di fronte a Facchin, poi la Reggiana riapre al partita al 45’ con un bel pallonetto di Altinier che, su lancio lungo di Genevier, con un perfetto sinistro, beffa il portiere in uscita: ora i granata, negli ultimi quattro minuti si riversano in avanti, ma il tempo è davvero poco e la partita finisce così. È assurdo andare in trasferta e segnare tre gol subendone quattro, ma di questo ne parleremo domani...


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:

 


Vota il migliore granata in campo
 


Il tabellino

PORDENONE-REGGIANA 4-3 (2-2)
Marcatori: all’8’pt Gerardi (P), al 10’pt Cattaneo (R), al 25'pt Gerardi (P), al 28’pt Cattaneo (R), al 7’st Zammarini (P), al 43’ De Agostini (P), al 45’st Altinier (R).
PORDENONE (4-3-2-1): Mazzini; Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Zammarini (dal 20’st Nunzella); Berrettoni (dal 34’st Ciurria), Gerardi (dal 35’st Magnaghi), Bombagi. A disp.: Perilli, Meneghetti, Cicerelli, Peressutti, Silvestro, Bassoli, Caccetta. All.: Fabio Rossitto.
REGGIANA (4-3-3): Facchin; Ghiringhelli, Spanò (dal 35’st Rosso), Crocchainti (dal 1’st Bastrini) Panizzi; Bovo (dal 20’st Vignali), Genevier, Carlini; Cattaneo (dal 19’st Manfrin), Altinier, Cianci (dal 20’st Cesarini). A disp.: Viola, Narduzzo, Zaccariello, Rozzio, Rocco, Lombardo. All.: Sergio Eberini.
Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso.
NOTE - terreno in ottime condizioni; giornata soleggiata; calci d’angolo 3-3; ammoniti al 31’pt Berrettoni al 32’pt, Zammarini al 9’st, Burrai al 10’st (P); Carlini al 32’pt, al 40’pt Crocchianti (R); espulso al 14’st Ghiringhelli (R), rosso diretto per fallo di gioco su Zammarini; minuti di recupero 0' + 4'.

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Le pagelle di Pordenone-Reggiana