L'avversario

L'avversario - Sasso Marconi, desiderio di rivincita dopo la sconfitta in Coppa

Lo scorso 26 agosto il k.o. al Mirabello nell'esordio della Reggio Audace

Tommaso Casotti
16.11.2018 19:00

Le quattro vittorie consecutive contro Ciliverghe, Classe, Crema e Pavia hanno rilanciato le ambizioni del Sasso Marconi, ora in classifica con 14 punti: nel turno infrasettimanale di mercoledì è arrivato il k.o. in casa del Fiorenzuola (3-1) e l'obiettivo dichiarato resta quello di ripetere la storica salvezza dello scorso anno, ma i gialloblù hanno mostrato di avere carattere e buon gioco per provare ad entrare in zona playoff. Al "Carbonchi" i felsinei non perdono dallo scorso 14 ottobre e hanno sin qui dimostrato di vendere cara la pelle (solo 3 gol subiti in cinque partite), anche se faticano in attacco (4 gol).

La sfida di domenica con la Reggio Audace ha anche il sapore della rivincita dopo la sconfitta per 1-0 al Mirabello (gol di Broso) nel match di Coppa Italia di categoria che ha segnato l'inizio del nuovo corso granata. Mister Roberto Moscariello, artefice della risalita dal campionato di Promozione fino alla D, conta sull'esperienza di Luigi Della Rocca in attacco come punta centrale nel consolidato 4-2-3-1, a segno tre volte in campionato. Con lui sta ben figurando il classe '98 Francesco Barranca, mentre l'ex bandiera del Sassuolo Noselli soffre di problemi fisici e non gioca con continuità. A centrocampo ruotano i giovani Sanzo ('99) e Satalino (classe 2000, lo scorso anno nella Berretti della Reggiana), oltre a Mattia Spezzani, in granata con poca fortuna nel 2012; un altro ex, Andrea Cosner, classe '88, è invece il titolare sulla fascia destra (1 gol quest'anno) e a Reggio giocò la sua prima stagione da professionista nel 2008/09.

Commenti

Gli highlights di Reggio Audace-Mezzolara 3-1
Granata subito al lavoro per preparare la sfida al Sasso Marconi