Primo Piano

Cianci resta fiducioso: «Il futuro è ancora da scrivere...»

«Il mio gol? Sinceramente non pensavo neanche di giocare, sono stato bravo ad anticipare i difensori»

Francesco Villa
29.04.2018 18:00

Quarta gioia in campionato per Pietro Cianci: il suo gol ha illuso la Reggiana di poter vincere. «Appena Bobb ha alzato la testa mi sono mosso anticipando i difensori - spiega il centravanti classe '96 - Ad essere sincero pensavo di essere in fuorigioco. Ci ho creduto fino alla fine e sono stato premiato».

La Reggiana sta pagando troppo a livello fisico questo finale di stagione?
«I primi caldi si fanno sentire, soprattutto nel primo tempo facevamo fatica a respirare. Abbiamo comunque disputato un’ottima gara anche sul piano fisico».

Cosa è successo nella ripresa?
«Il Padova è cresciuto molto, ha continuato a cercare il gol in tutti i modi. Sono molto dispiaciuto per la rete subita, non la meritavamo. In futuro non ci potremo più permettere di prendere gol in momenti così decisivi e in questo modo».

Il bilancio della tua stagione a livello personale?
«Per come sono partito con le due giornate di squalifica non avrei mai pensato di trovarmi così bene a Reggio. Con pazienza mi sono inserito bene nel gruppo calandomi perfettamente nella realtà granata. Venivo dal girone C dove non si vede spesso gioco palla a terra come qui. Tutto è ancora da scrivere, oggi, per esempio, non mi aspettavo neanche di essere titolare ma il mister la formazione la fa sempre il giorno della partita».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Padova

Commenti

Bovo: «Ai playoff rivedremo la vera Reggiana»
Samb-Südtirol-Reggiana: gli scenari per il secondo posto