L'avversario

L'avversario - Cremonese, in cerca di punti per abbandonare l'ultimo posto

Mister Bisoli a Reggio non può più sbagliare. L'ultimo confronto al "Città del Tricolore" nel 2015 fu deciso da Mogos

Redazione TuttoReggiana
27.11.2020 19:00

© US Cremonese

Domenica a far visita alla Reggiana al "Città del Tricolore" sarà la Cremonese allenata da Pierpaolo Bisoli, formazione attualmente ultima in classifica con soli 3 punti in 7 partite, frutto di tre pareggi con Pisa, Venezia e Lecce. I grigiorossi stanno affrontando un periodo difficile con tre sconfitte consecutive, di cui l'ultima lunedì sera sul campo della capolista Salernitana sprecando diverse occasioni da gol. Per mister Bisoli la trasferta a Reggio diventa quindi fondamentale non solo per risalire la classifica, ma anche per la propria panchina: lo scorso anno fu decisivo a condurre la squadra alla salvezza, chiamato dal presidente Rossi a marzo dopo aver liquidato Massimo Rastelli (due volte) e Marco Baroni, ora traballa perché l'obiettivo numero uno a inizio stagione era la permanenza in Serie B, categoria mantenuta già da tre anni, e forse qualcosa di più.

Visti i recenti risultati, le critiche piovono in particolare sull'attacco poco incisivo (4 reti in 7 partite), dove sono ancora a secco gli esperti Ciofani (arrivato a Cremona lo scorso anno dopo 6 anni da protagonista con il Frosinone) e Ceravolo, che fra Serie A e B ha vestito le maglie di Atalanta, Reggina, Ternana, Benevento e Parma. Lo sloveno Zan Celar (classe '99, in nazionale Under 21) sembra l'unico in grado di dare vivacità e ha l'obiettivo personale di mettersi in mostra per tornare nelle grazie della Roma che ne detiene il cartellino. Per domenica rientrerà Strizzolo, già avversario della Reggiana in C quando militava nel Pordenone, nella Lucchese e nel Pisa, ma Bisoli potrebbe anche inserire dal primo minuto Cristian Buonaiuto che ha sulle spalle il numero 10 e può variare diverse posizioni in attacco. Sulla trequarti agisce il 20enne del vivaio del Napoli, Gianluca Gaetano, in grigiorosso anche nella seconda metà della passata stagione con alterne prestazioni, in mezzo al campo sono stabili Luca Valzania (due gol per lui) e il montecchiese Michele Castagnetti, in B da 5 anni dopo la promozione con la Spal. Il giovane Nadir Zortea è fra i più promettenti sulla fascia destra, mentre a sinistra la Cremonese deve fare i conti con l'infortunio di Crescenzi, costretto ad un lungo stop. Fra i pali il più navigato Alfonso si alterna con Giacomo Volpe, il terzetto di difesa Terranova-Bianchetti-Ravanelli cerca il riscatto dopo le prove opache di questo inizio di stagione.

PRECEDENTI. Un classico la sfida fra granata e grigiorossi, avversari per ben 66 volte con un bilancio quasi in equilibrio (22 vittorie per la Reggiana, 21 per la Cremonese e 23 pareggi). L'ultimo precedente in Serie B risale alla stagione 1998/99, quando la posta in palio fu divisa sia all'andata (1-1) che al ritorno (2-2). Nel 2015/16 in Serie C gli ultimi due confronti: 1-0 granata al "Città del Tricolore" firmato da Mogos, che ha vestito la maglia grigiorossa fino alla scorsa stagione, e 2-1 per la Cremo allo "Zini" nella sfida di ritorno con gol della bandiera realizzato da Arma su rigore. Impossibile infine non citare lo storico gemellaggio che lega la tifoseria della Reggiana a quella della Cremonese da più di 30 anni.

Commenti

La Virtus Entella cambia allenatore, trema anche la panchina della Cremonese
Tecnocasa è il nuovo main sponsor del Settore Giovanile granata