L'avversario

L'avversario - Virtus Entella, l'obiettivo minimo è la salvezza

La squadra di Bruno Tedino ha buone individualità ed è reduce da un ottimo pareggio in trasferta a Cosenza

Redazione TuttoReggiana
02.10.2020 15:45

© Virtus Entella

La prima trasferta in Serie B della Reggiana sarà a Chiavari domani pomeriggio alle ore 16:15, ospite della Virtus Entella allo stadio Comunale, impianto rinnovato di recente con un manto erboso sintetico di ultima generazione. L'esordio in campionato dei liguri si è concluso con un pareggio a reti bianche in casa del Cosenza, mentre mercoledì è arrivata la qualificazione al terzo turno di Coppa Italia superando 2-1 l'AlbinoLeffe con una formazione zeppa di giovani interessanti. Da anni, infatti, il club ligure rimane ad alti livelli anche grazie ad un fiorente settore giovanile: dalla storica promozione del 2014, la Virtus Entella è scesa in Lega Pro solo nella stagione 2018/19, tornando subito in cadetteria.

Dopo il ciclo di Roberto Boscaglia, in panchina da quest'anno siede Bruno Tedino, già avversario della Reggiana quando allenava il Pordenone: il tecnico friulano ha allenato in B anche il Palermo nella stagione 2017/18 e in avvio di quella successiva, senza lasciare il segno; nello scorso campionato ha guidato il Teramo in Serie C, piazzandosi all'ottavo posto e chiudendo la stagione al primo turno playoff.

Il pericolo numero uno in attacco è Giuseppe De Luca (10 gol l'anno scorso), al quale Tedino affianca uno fra Claudio Morra e Matteo Luigi Brunori, alla Reggiana senza acuti nelle stagioni '13/'14 e '14/'15 (quando ancora si chiamava Brunori Sandri). In rosa la qualità non manca: Schenetti (in ripresa dopo un infortunio) o Crimi giostrano dietro le punte, il capitano Nizzetto, 34 anni ex Cremonese, Modena e Trapani, è l'elemento di maggiore esperienza e carisma. Nelle ultime ore si è concretizzata la firma del trequartista Leonardo Morosini del Brescia ed è atteso anche Davide Mazzocco, attualmente alla Spal: la Virtus Entella cerca infatti di rinforzare il centrocampo, specialmente dopo l'infortunio al menisco occorso a Settembrini (ex Feralpi e Cittadella) nel match di sabato scorso a Cosenza. In porta la spunta Daniele Borra, in difesa c'è l'esperienza di Fabrizio Poli (fra i protagonisti della cavalcata del Carpi dalla Serie C alla A) e sulla fascia sinistra agisce Filippo Costa (in Serie A con la Spal due anni fa), nell'ultima annata ha vestito la maglia del Bari e sconfitto proprio dalla Reggiana in finale playoff.

I PRECEDENTI. Sono solamente quattro le sfide pregresse tra granata e liguri, risalenti alle stagioni 2012/13 e 2013/14. Tre le affermazioni della Virtus Entella, una sola per la Reggiana il 18 febbraio 2013 al "Città del Tricolore" grazie alle reti di Alessi e Bovi. L'ultimo confronto è invece datato 15 marzo 2014: 1-0 per l'Entella a Chiavari; in campo tra i liguri erano presenti Mattia Marchi e Lorenzo Staiti.

Commenti

Marchi, implacabile dal dischetto: «Non era facile, ho tenuto alta la concentrazione»
Gli highlights di Reggiana-Monopoli 6-5