Primo Piano

Quintavalli: «Questa squadra è rock and roll»

«I ragazzi entrano in campo e si divertono. Possiamo essere la sorpresa del campionato, un motivo in più per abbonarsi»

Mauro Falduto
25.08.2019 11:00

La vittoria con la FeralpiSalò ha caricato l'ambiente di entusiasmo e anche il presidente Luca Quintavalli non si pone obiettivi se non quello di raggiungere un buon numero di abbonamenti da qui fino al 7 settembre prossimo.


Presidente, meglio di così non si poteva cominciare...
«Sì, ma c'è ancora tanto da fare per migliorare. Ovviamente l'entusiasmo ci porta a dire che non ci aspettavamo inizio migliore specialmente perchè oggi giocavamo contro una squadra come la FeralpiSalò, costruita per fare un campionato di alto livello. Direi che la sorpresa siamo stati noi: su ogni palla andavamo a raddoppiare. Non se l'aspettavano nemmeno i nostri avversari».

Questa è una Reggiana che vuole puntare in alto?
«Non ci poniamo obiettivi. Questo era già stato dichiarato da un nostro giocatore, ovvero Lorenzo Staiti, che oggi ha segnato un eurogol. La nostra è una squadra molto forte, dove ognuno è in sintonia con l'altro. Possiamo essere la sorpresa del campionato».

È contento del pubblico presente oggi allo stadio?
«Sì, la campagna abbonamenti ha avuto un trend positivo ed è stabile. Non abbiamo avuto picchi ma fino al 7 settembre posso essere ottimista sugli obiettivi che ci eravamo prefissati. Io suggerisco di fare l'abbonamento ai tifosi che fanno le code ai botteghini, anche perchè dopo 6-7 partite ti sei già pagato i biglietti. Inoltre se questa è la squadra da venire a vedere allo stadio mi sembra una ragione in più per fare l'abbonamento».

Questa vittoria è stata un bello spot per la Reggiana...
«Sì, anche se noi il video dello spot promozionale lo avevamo già fatto con i giocatori prima di questa partita, senza sapere come sarebbe andata. I giocatori coinvolti nello spot sono stati bravissimi e con l'area di comunicazione si era pensato a qualcosa che coinvolgesse l'intera città, perciò la clip è stata girata in cinque piazze importanti di Reggio. Questa deve essere una campagna abbonamenti emozionale in grado di coinvolgere non solo i tifosi storici ma anche le famiglie».

In chiave mercato, quali sono i limiti e le qualità di questa Reggiana?
«Questa è una domanda che non è da fare a me. Se ci soni limiti e qualità, è il nostro direttore sportivo Doriano Tosi a doverle valutare. Sappiamo bene che sono già stati fatti grossi sforzi».

Cosa le piace di più della squadra di mister Alvini?
«Questa è una squadra rock and roll , che entra in campo e si diverte: è questo quello che Reggio Emilia vuole ed era da un po' che non lo si vedeva. Vogliamo coinvolgere tutti e dare un divertimento alle famiglie affinchè portino i bambini allo stadio».

Commenti

I risultati e la classifica della 1ª giornata: esordio senza reti per il Modena, squilli esterni di Padova, Samb e Südtirol
Gli highlights di Reggiana-FeralpiSalò 4-1