Primo Piano

Panizzi, da applausi la prima rete in maglia granata: «A volte pecchiamo di inesperienza»

«Ora recuperiamo le forze in vista dei playoff. Spero di tornare presto a giocare da esterno»

Tommaso Casotti
06.05.2018 23:15

Dopo 80 presenze alla Reggiana, Erik Panizzi ha trovato contro il Teramo il primo gol da quando veste la maglia granata: «Ho tirato con il piatto sinistro perchè avevo quello spazio - ha commentato a fine gara - temevo di centrare il palo poi però è andata bene».

Il tuo gol dell'1-0 alla fine non è bastato...
«Abbiamo fatto una partita fisica, pur soffrendo molto in certe fasi. Per tre volte siamo andati in vantaggio però abbiamo dimostrato che ci siamo. È difficile quando gli avversari non hanno niente da perdere e alzano 6-7 giocatori in linea, se perdi un duello rischi di concedere un'occasione da gol».

Si è vista una Reggiana migliore sul piano atletico?
«Parlare di aspetto fisico a volte è un alibi: penso sia governato dalla testa, se stai bene mentalmente le gambe vanno sa sole».

Il quarto posto in classifica è il risultato di un finale di stagione difficile?
«Essere secondi a cinque minuti dalla fine era un risultato incredibile, per come siamo partiti ad inizio anno e per tutte le difficoltà che abbiamo avuto. Le ultime partite non rispecchiano l'andamento del campionato, sia per quanto riguarda noi sia per le altre formazioni del girone: Padova, Samb e Mestre per esempio si sono ritrovate in difficoltà sul finire della stagione».

Su cosa dovete lavorare maggiormente?
«A volte pecchiamo d'inesperienza. Purtroppo oggi è andata così, dispiace molto, ma ora pensiamo a recuperare le forze per giocare i playoff in modo sereno perchè la nostra forza è quella».

Preferisci tornare a giocare da esterno sinistro?
«Sì, speriamo di recuperare qualche difensore».


Vota il migliore granata in campo di Teramo-Reggiana

Commenti

Napoli, il gol dopo cinque mesi di calvario: «Sono contento a metà»
Playoff, gli orari del primo turno