Primo Piano

Alicia in sede per studiare il ricorso, presente anche il braccio destro di Dana

I consulenti arrivati da Siena tengono accesa una speranza: la Reggiana ha tempo fino al 16 luglio per completare l'iscrizione

Redazione TuttoReggiana
11.07.2018 19:30

Federico Strafinger all'uscita dalla sede granata © TuttoReggiana

Tornata a Reggio dopo la breve vacanza in Puglia, questa mattina Alicia Piazza si è recata in via Mogadiscio accompagnata da due avvocati consulenti della società per fare nuovamente il punto sull'attuale situazione della Reggiana, dove è rimasta fino al tardo pomeriggio; non era presente Mike Piazza.

In sede si sono visti anche il ds Magalini ed il giocatore Erik Panizzi che si sono intrattenuti qualche minuto all'interno degli uffici, probabilmente per cercare di capire una volta per tutte le reali intenzioni dei coniugi Piazza. La vicepresidente granata non ha rilasciato alcuna dichiarazione non togliendo, quindi, quell'oscuro velo di silenzio che aleggia ormai da troppi giorni attorno al futuro della società. Nel pomeriggio ha fatto la sua comparsa anche Federico Strafinger, uomo di fiducia del finanziere italo-svizzero Victor Pablo Dana che solo poche ore fa aveva dichiarato di non essere più interessato all'acquisto della Reggiana. Strafinger ha preferito non parlare, così come Dana contattato poco dopo dalla nostra redazione. 

Una svolta positiva all'orizzonte? Difficile dirlo adesso, certamente la parole pronunciate dagli avvocati Alfisi e Norelli arrivati da Siena (vedi video a Remo Alfisi a fondo pagina) hanno riacceso quella speranza che era scemata dopo il comunicato diffuso dalla cordata reggiana. Dal breve commento rilasciato traspare la volonta della famiglia Piazza di completare l'iscrizione della società, la quale domani riceverà una PEC dalla Covisoc che comunicherà l'esclusione dal prossimo campionato ma potrà presentare ricorso entro le ore 19 di lunedì 16 luglio fornendo tutta la documentazione necessaria.

 

Commenti

Pagati gli stipendi di maggio ai giocatori: novità in arrivo?
«Piazza non risponde». Gli imprenditori si ritirano dalla trattativa!