Primo Piano

Con mister Alvini la Reggiana è pronta a cambiare mentalità

Manovra più offensiva e maggiore sfruttamento delle fasce le novità in serbo per la Reggiana 2019/20

Redazione TuttoReggiana
19.06.2019 21:00

"È un malato di tattica, si aggiorna continuamente. Le sue squadre cercano sempre di giocare a calcio". Chi conosce bene mister Massimiliano Alvini sottolinea con enfasi le doti del tecnico toscano, amante di un calcio moderno e propositivo.

Nelle ultime stagioni all'AlbinoLeffe e nel proficuo percorso intrapreso con il Tuttocuoio il trainer classe '70 ha messo in risalto il gioco sulle fasce e il pressing alto. Il 4-3-1-2 all'inizio poi soprattutto il 3-5-2 e le sue varianti (3-4-1-2 o 3-4-2-1) sono stati i moduli più utilizzati da Alvini negli ultimi anni, ispirato anche dal gioco spumeggiante della vicina Atalanta di Gasperini. «Non ho un modulo unico, li ho utilizzati tutti. Con Tosi ragioneremo sulla squadra da costruire», ha fatto sapere Alvini. Nella stagione da poco conclusa al terzo posto in classifica, la Reggio Audace si è distinta per una grande tenuta difensiva mentre è spesso macata in attacco dove il solo Zamparo è riuscito a fare la differenza. Nel prossimo campionato potremmo invece vedere una Reggiana più pericolosa in avanti a discapito di qualche gol in più concesso agli avversari.

Dal mercato è facile quindi ipotizzare l'arrivo di due terzini bravi a spingere (quasi sicuramente "under"), elementi che sono mancati nella Reggio Audace di Antonioli, mentre il probabile utilizzo di una difesa a tre dovrebbe favorire la presenza in contemporanea di Spanò e Rozzio, senatori la cui riconferma è uno dei primi obiettivi del ds Tosi.

Commenti

Grande successo per la tappa reggiana di #LaRegioneScendeInCampo
Euro Under 21 - Polonia indigesta per l'Italia, sabato al "Città del Tricolore" gli azzurrini si giocano la qualificazione