Primo Piano

Romano: «Fondamentale riuscire a giocare nel nostro stadio»

«Ora l'importante è non esaltarsi troppo, servono equilibrio e realismo»

Redazione TuttoReggiana
08.10.2018 13:00

Anche il vicepresidente granata Marco Arturo Romano è intervenuto in sala stampa al termine del match con la Pergolettese, soddisfatto per i tre punti conquistati: «Dopo il pareggio con il San Marino avevo detto a tutti di aspettare a giudicare questa squadra - ha commentato - Vado controcorrente e ora dico di non esaltarci, il campionato è lungo e i risultati si raggiungono con equilibrio e realismo».

Romano estende i meriti a tutto il gruppo: «I colpi di mercato dei singoli sono relativi, quello che conta è il gioco di squadra e il fatto di aver allestito un gruppo di calciatori e tecnici che lavorano nella stessa direzione. Oggi penso che tutti abbiano fatto la loro parte: Staiti ha fatto una grande partita, come anche Osuji a centrocampo, Zamparo è molto duttile, è una punta che fa gol ma che appoggia anche il gioco arretrando, poi non dimentichiamoci la difesa con Spanò, Cigagna e pure Narduzzo non ha sbagliato nulla».

«Io e Tito Corsi (nella foto sopra, ndr) - ha spiegato l'ingegnere laziale - eravamo solo preoccupati per la tenuta atletica di Spanò al rientro dopo tanti mesi di stop, invece non ha avuto nessun problema e anzi ha dato al massimo il suo contributo».

«È stato fondamentale giocare nel nostro stadio - ha concluso Romano - è il nostro riferimento e il campo ha messo in evidenza il valore aggiunto ad una squadra tecnica come la nostra. Ringrazio tutti i soci che si sono adoperati affinchè si continuasse a lavorare qui».

Commenti

Infortunio al gomito per Pastore, out almeno 20 giorni
Campagna Abbonamenti di nuovo aperta dal 9 al 20 ottobre