L'avversario

Guidone non farà sconti alla Reggiana: «Vogliamo finire il campionato nel migliore dei modi»

«Gli sfottò ai reggiani? Sono ancora legato ai colori granata, non dimenticherò mai il gol contro il Livorno sotto la Curva Sud»

Redazione TuttoReggiana
25.04.2018 19:00

Protagonista indiscusso della cavalcata che nella scorsa stagione ha portato la Reggiana ad un passo dalla Serie B, quest'anno Marco Guidone è riuscito nell'impresa di conquistare la serie cadetta giunta proprio lunedì sera grazie alla sconfitta della squadra di Eberini a Bergamo.

«Mi dispiace per i miei ex compagni, ma eravamo attaccati davanti alla TV e speravamo in un loro passo falso - ha spiegato 'Big Drive', autore di 9 gol in 24 presenze a Padova, intervistato dal Resto del Carlino - Essere promossi è una gioia indescrivibile, abbiamo festeggiato tutta la notte assieme ai tifosi. È stato un campionato difficile e sofferto ma vinto meritatamente». In merito al video nel quale l'attaccante classe '86 festeggia assieme ai compagni partecipando ad un coro di sfottò contro i reggiani, Guidone ha risposto così a PadovaGoal: «Alcuni tifosi della Reggiana si sono lamentati perché lunedì sera ho pubblicato un video in cui c’è il coro “chi non salta è un reggiano”… Innanzitutto non è partito da me, e soprattutto chi mi conosce sa che non voglio fare la guerra alla Reggiana ma gioco nel Padova ed è giusto che esulti, cosa che farò se dovessi segnare».

Domenica infatti è in programma la sfida tra prima e terza in classifica al "Città del Tricolore": «Sarà una grande emozione tornare, spero di essere accolto bene. Porterò sempre nel cuore il boato dell Curva Sud dopo il mio gol contro il Livorno ai supplementari (la partita più bella della scorsa stagione secondo i lettori di TuttoReggiana, ndr)». Nessuno sconto per i suoi ex compagni: «Ci teniamo a finire il campionato nel migliore dei modi, mister Bisoli ci ha già detto che chi non vuole allenarsi può pure stare fuori perché vuole vincere. Mi auguro però che la Reggiana possa fare bene ai playoff e che magari venga promossa così da riproporre la sfida con il Padova anche nella prossima stagione».

Commenti

Reggiana vs Samb, il secondo posto si decide in 180 minuti. Occhio però a Südtirol e Mestre
Trevisan non rimpiange il passato: «Se fossi rimasto, ora non starei festeggiando...»