Primo Piano

Le pagelle di Reggio Audace-Sasso Marconi

Narduzzo ultimo baluardo, Staiti e Zamparo gladiatori. Dammacco dietro la lavagna, Ungaro in difficoltà

Gian Marco Regnani
24.03.2019 20:00

Narduzzo 7 Classica partita di ordinaria amministrazione se non fosse per quelle due decisive parate sullo scatenato Barranca che mantengono la porta inviolata.

Bran 6 Alcuni cross interessanti nel primo tempo, nella ripresa è costretto a lasciare il campo per un colpo al capo che lo manda al tappeto (dal 21' st Cozzolino 6: c'è da difendere e l'ex Messina si mette d'impegno anche se non è sempre preciso).

Spanò 5,5 Barranca lo sorprende in velocità, quindi decide di optare per la soluzione più conveniente e allo stesso tempo dolorosa. La seconda espulsione in carriera (la prima nel 2016 a Gorgonzola) dovrebbe comunque permettergli di presenziare al derby del 7 aprile.

Palmiero 6 Inizia un po' titubante, con diversi rinvii mal calibrati, ma con il passare die minuti riesce a prendere le misure ai gialloblù. Quinta gara da titolare in stagione ad appena 17 anni, non male.

Belfasti s.v. Si vede poco, poi un fastidio muscolare lo costringe subito ad alzare bandiera bianca (dal 20’ pt Casanova 6: sui palloni alti fa quel che può, ma ha coraggio in avanti anche se rischia qualche giocata di troppo).

Staiti 7 Dopo l'assist per Osuji a Budrio, la "iena" ne disegna uno, anzi due, per Zamparo che però trasforma solamente il primo. Tanta grinta e voglia di lottare che lo porta ad infortunarsi al flessore, ma i cambi sono finiti quindi battaglia fino al 90' su una gamba sola.

Cavagna 6 Il tiro da fuori questa volta non ha la stessa fortuna e precisione della scorsa domenica. Gestisce il possesso senza sbavature e dà una grossa mano a difendere i tre punti quando la squadra è in difficoltà.

Osuji 6 Qualche spunto dei suoi, ma non riesce ad incidere come potrebbe. Viene sacrificato per bilanciare la difesa in inferiorità numerica (dal 7’ st Ungaro 5,5: i centimetri aiutano sulle palle alta, ma fatica a rincorrere i freschi attaccanti gialloblù. Rischia tanto su Della Rocca ma è fortunato).

Dammacco 5 Poco più di mezzora dove riesce a farsi notare solo con una conclusione dalla distanza prima di uscire per scelta tecnica (dal 41’ pt Alvitrez 6: il carattere che serviva nella zona nevralgica del campo. La forma non è al top ma il ritorno del peruviano è importante per questa Reggiana).

Bardeggia 5,5 Sgomita, ma il massimo che riesce a costruire è un tiro sul primo palo neutralizzato da Monari (dal 10’ st Pastore 6: rincorre tutti senza fare complimenti, prendendo anche un cartellino giallo).

Zamparo 7 La 16ª rete stagionale in pallonetto dopo appena 7' è da applausi, ma l'errore davanti al portiere che poteva chiudere la partita sul finire del primo tempo gli costa mezzo voto in meno. Solito lavoro sporco nella metà campo avversaria e soprattuto granata quando la squadra lotta in 10.

Mister Antonioli 6,5 Conferma l'undici iniziale che una settimana prima aveva espugnato il campo del Mezzolara ma non si fa problemi a togliere Dammacco al 40' per dare un segnale al ragazzo, come rimarcato in sala stampa. L'espulsione e i tanti infortuni non aiutano, ma riesce a non perdere la bussola con la girandola dei cambi anche se a rimetterci è nuovamente lo sfortunato Ponsat.


Vota il migliore granata in campo

Commenti

Staiti, zoppicante ma contento: «Partita sofferta, l'abbiamo vinta sul piano nervoso»
Gli highlights di Reggio Audace-Sasso Marconi 1-0