L'avversario

L'avversario - Ravenna, mister Foschi alla caccia di un nuovo posto playoff

Gli ultimi confronti nella stagione 2017/18: tre successi su tre per i granata

Tommaso Casotti
30.08.2019 21:00

©ravennafc.it

Domenica 1º settembre alle ore 17:30 nella seconda giornata di campionato i granata di mister Alvini andranno in scena in Romagna, ospiti di un Ravenna in cerca di riscatto dopo una falsa partenza.

Dopo una stagione al di sopra delle aspettative, con il settimo posto in campionato terminato poi con l'eliminazione al primo turno playoff per mano del Monza, il Ravenna cerca un'altra annata da protagonista, consapevole che non sarà affatto semplice in un girone equilibrato e molto competitivo. In panchina è stato confermato Luciano Foschi (con Marcello Montanari come vice), ex allenatore della Reggiana in C2 nella stagione 2005/2006 post-fallimento, che un anno fa raccolse l'eredità di Mauro Antonioli. Nel 3-5-2 schierato nell'amaro esordio in campionato (sconfitta 2-1 in casa della Fermana), trovano spazio diversi elementi di esperienza e soprattutto giovani in rampa di lancio: a centrocampo si registra il nuovo acquisto di Filippo Lora, in prestito dal Monza, a rinforzare un reparto dove agiscono i veterani Papa e Selleri, in difesa il titolare è il 35enne William Jidayi, tornato in Romagna dopo diversi campionati in B, mentre il ruolo di esterni è affidato ai baby Nigretti e Purro (con Grassini e Ricchi a contendere loro una maglia da titolare). In attacco l'ex Parma Nocciolini punta a ripetersi dopo i 12 gol realizzati lo scorso anno, in coppia con Raffini o il fratello d'arte Giovinco.

PRECEDENTI. Sono 27 i precedenti fra Reggiana e Ravenna, con 14 vittorie granata, 7 pareggi e 6 successi romagnoli. Nella stagione 2017/18 i granata si imposero in tutti e tre i confronti con i giallorossi, fra campionato e Coppa di categoria, con l'acuto al "Benelli" deciso dalle reti di Bastrini e Altinier.

Commenti

Un attaccante del Cittadella nuova pista per rinforzare l'attacco
Campagna Abbonamenti, ultimi otto giorni per sottoscrivere la propria tessera