Serie C

Modena: ecco la nuova proprietà, ma i tifosi sono contrari

I canarini subiscono anche una penalizzazione in classifica

Redazione TuttoReggiana
11.10.2017 16:30

Il tanto atteso passaggio di proprietà del Modena è finalmente arrivato, con la cessione del club da parte di Antonio Caliendo all'imprenditore varesino Aldo Taddeo. I problemi, però, in casa gialloblù non sono affatto esauriti.

Domenica la squadra guidata da Eziolino Capuano si è presentata allo stadio "Braglia" per la sfida all'AlbinoLeffe, ma ha dovuto subìre l'umiliazione di un'altra sconfitta a tavolino (la seconda dopo quella con il Mestre), dal momento che l'impianto cittadino non è più a disposizione del Modena. A complicare la situazione è arrivato pure un punto di penalizzazione in classifica per la recidività, che andrà a rendere ancora più pesante la sanzione attesa per le inadempienze amministrative della gestione Caliendo. I tifosi non ci stanno e contestano anche il nuovo proprietario, il quale non darebbe le dovute garanzie per il salvataggio di un club sull'orlo del fallimento. "L'ennesima trovata di questa ignobile pagliacciata: Taddeo non ti vogliamo!", recitavano i più teneri striscioni presenti domenica all’esterno del "Braglia".

Gli impegni di Aldo Taddeo, oggettivamente, sono proibitivi: entro lunedì andranno saldati gli stipendi dei tesserati dei mesi di luglio e agosto, mentre per il 3 gennaio dovrà essere presentato un piano di rientro dei debiti accumulati che venga accettato dal giudice e dalla maggioranza dei creditori. Inoltre se il club canarino dovesse perdere a tavolino altre due gare, scatterebbe automaticamente l'esclusione dal campionato.


(Nella foto, lo stadio "Braglia" di Modena)

Commenti

I risultati e la classifica della 8ª giornata
Mestre-Reggiana anticipata alle 14.30