Primo Piano

Reggiana, che carattere! Manfrin e Altinier mandano al tappeto il Siena

I granata vincono in rimonta il match di andata dei quarti di finale playoff

Lorenzo Chierici
30.05.2018 22:40

I granata in attacco nel secondo tempo © TuttoReggiana

La Reggiana convince, ma soprattutto vince. Oggi, contro la Robur Siena era fondamentale portare a casa un successo che permetterà ai granata di andare all'Artemio Franchi con due risultati utili su tre, mentre il Siena, ora, sarà costretto a vincere. La Reggiana ha dimostrato grande solidità a centrocampo, concretezza in attacco, pur avendo sbagliato un gol fatto nella ripresa e soprattutto tanto cuore, sconfiggendo i toscani per 2-1.

LE FORMAZIONI. Alla fine ce l'ha fatta e Paolo Rozzio è fortunatamente sceso in campo, permettendo a mister Eberini di mettere in campo la squadra con quel 3-5-2 che ha permesso alla compagine granata di arrivare fino ai quarti di finale della griglia playoff per salire in Serie B. Davanti al confermato Facchin tra i pali, la triade granata ha quindi schierato Bastrini al centro della difesa, con Ghiringhelli sul centro destra e Rozzio sul centro sinistra. Sugli esterni è stato promosso Mattia Lombardo a destra, con suo padre Attilio, ex bandiera di Juve e Sampdoria in tribuna, con Manfrin a sinistra. A centrocampo, davanti alla difesa, l'inossidabile metronomo granata Gael Genevier, affiancato da Max Carlini sul centro destra e da Bobb sul centro sinistra, mentre sono squalificati Bovo e Vignali. In attacco l'esperto Altinier, preferito in extremis a Pietro Cianci, affiancato da Cattaneo, il più adatto probabilmente a fare la seconda punta pura, vista l'assenza di Cesarini. A proposito del "Mago": prima dell'inizio della gara il fantasista granata è entrato a bordo campo con le stampelle dov'è stato annunciato dallo speaker. Magnifiche le coreografie, con il Gruppo Vandelli che ha coperto i distinti con uno striscione tricolore, mentre le Teste Quadre hanno proposto una magnifica immagine di un corsaro granata, con la scritta "Verso mete a noi sconosciute".

PRIMO TEMPO. L'inizio gara non è stato esaltante, ma col passare dei minuti la partita si è accesa. La prima azione di nota arriva al 15' quando una punizione di Marotta viene osservata da Facchin mentre esce sul fondo, al 19', ancora coi nostri taccuini vuoti, il Siena passa in vantaggio: Cattaneo perde palla sulla trequarti d'attacco e da quell'errore si innesca un rapido contropiede che Neglia, sul lato sinistro, sfrutta perfettamente, servendo Rondanini sul secondo palo, in area piccola: Bastrini e Bobb saltano, Facchin non accenna l'uscita e la palla arriva al terzino della Robur che mette dentro a pochi passi dalla porta.

Neppure il tempo di esultare per i toscani e la Reggiana va subito in gol con Manfrin, che pareggia le sorti dell'incontro: Bobb difende un pallone al vertice dell'area di rigore e permette al fluidificante granata di arrivare in corsa e di scaricare un destro potente e preciso che si infila in fondo al sacco per l'1-1 granata. Il Siena non ci sta e reagisce subito arrivando al tiro con Marotta, ma Facchin respinge di pugno. La partita è viva ma di azioni ce ne sono poche. Al 33' Cattaneo serve Altinier che si vede chiuso il tiro in scivolata da Sbraga; sulla palla che resta in zona irrompe Manfrin, ma anche il suo tiro viene contrastato e termina fra le braccia del portiere. Al 41' la Reggiana sfiora il gol: Carlini ruba palla e riparte, poi crossa per Altinier che manca l'aggancio, ma dietro all'ex centravanti del Padova arriva Lombardo che, di prima intenzione, sfiora il palo alla sinistra di Pane.

SECONDO TEMPO. Parte forte la Regia che cerca subito il gol con un tiro da lontano di Bobb neutralizzato da Pane, ma al 51' la Reggiana passa: splendida galoppata di Mattia Lombardo sulla destra e palla in mezzo, tagliata, tra il primo palo e il centro della porta, un pallone sul quale si avventa con grande esperienza Altinier che anticipa il diretto marcatore, dall'alto della sua esperienza, da centravanti vero, mettendo la sfera sul palo lontano, dove Pane non può assolutamente arrivare: 2-1. La Reggiana, galvanizzata dal gol alza il ritmo e pressa altissimo, mettendo seriamente in difficoltà il Siena e per fare questo la triade granata ha bisogno di forze nuove, quindi fuori Altinier e Cattaneo e dentro Cianci e Napoli, per intensificare il pressing offensivo nell'ultima mezzora di gioco più recupero. I granata creano molto, ma mancano nell'ultimo passaggio, poi rischiano a un quarto d'ora dalla fine con l'ennesima mancata uscita di Facchin il successivo tiro alto di Marotta. Al 74' il Siena è pericoloso con un tiro alto del neoentrato Guberti; poi, un minuto dopo, Napoli entra in area palla al piede e serve un bel pallone a Cianci che si allunga al sfera e al momento del tiro trova l'opposizione in uscita di Pane. La risposta del Siena non si fa attendere e al 77' è Facchin a dover salvare il risultato alla grande: prima, il portiere, neutralizza il forte tiro rasoterra di mancino di Guberti, poi si oppone alla successiva conclusione di destro dello stesso giocatore, nella medesima azione. Bravissimo il portiere granata in questa circostanza. L'estremo della Reggiana poi blocca un paio di conclusioni centrali, ma velenose, prima quella di Gerli, poi il tiro di Guberti. Il Siena ci crede e pochi istanti dopo, su un perfetto cross da sinistra, il numero dieci Marotta colpisce di testa; l'impatto è pulito, ma la mira un po' meno e la palla termina abbondantemente a lato. La Reggiana gestisce gli ultimi istanti di gioco, malgrado i cambi della Robur Siena; poi, dopo tre minuti di gioco alza finalmente le braccia al cielo. Il sogno continua.

La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


Vota il migliore granata in campo!


Il tabellino

REGGIANA-SIENA 2-1
Marcatori: pt 18' Rondanini, pt 20' Manfrin, st 7' Altinier
REGGIANA (3-5-2): Facchin; Ghiringhelli, Bastrini, Rozzio; Lombardo, Carlini, Genevier, Bobb, Manfrin (25' st Riverola); Cattaneo (15' st Napoli), Altinier (15' st Cianci). A disp. Narduzzo, Viola, Palmiero, Panizzi, Zaccariello, Rocco, Rosso. All. Eberini.
SIENA (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Bulevardi, Gerli (40' st Damian), Cristiani (28' st Guberti); Vassallo (40' st Guerri); Marotta (44' st Santini), Neglia. A disp. Crisanto, Rossi, Cleur, Dossena, Solini, Panariello, Mahrous, Emmausso. All. Mignani.
Arbitro: Marchetti di Ostia Lido.
NOTE - Angoli: 1-5. Recupero tempo: pt 0', st 3'. Spettatori: 8449 per un incasso di 88528 euro.

Commenti

Rivivi il LIVE di Reggiana-Robur Siena 2-1
Le pagelle di Reggiana-Siena: Altinier implacabile, Facchin ultimo baluardo