Settore Giovanile

Future Champions - Il primo successo dei granata vale l'accesso alla finale per il nono posto

Iaquinta e Sanat mandano al tappeto il Beijing Sinobo Guoan, domattina sfida al Bidvest Wits

Redazione TuttoReggiana
29.03.2019 16:00

Arriva il primo successo nella quarta partita del Future Champions Tournament dove la Reggio Audace questa mattina ha battuto con il rotondo punteggio di 3-0 il Beijing Sinobo Guoan, guadagnando l'accesso alla finale 9°-10° posto. Domani alle ore 9:45 la formazione Under 17 affronterà i pari età sudafricani del Bidvest Wits, che ha vinto oggi la sfida con gli indiani dell'All India Football Federation per 3-0.

LA PARTITA. Al Nike Training Center di Soweto le nuvole coprono il sole a tratti, ma il clima è rovente. I granata indirizzano la partita in apertura con le rete al 10' di Iaquinta, che su un pallone in profondità infila il portiere con un bellissimo diagonale. Al 20' Sanat di mancino calcia sul primo palo infilando nuovamente la retroguardia pechinese. Bravo il portiere Bacciocchi che, nel momento in cui la gara si trova nel punto di più grande equilibrio, si mette in evidenza con un'importante parata di piede. Mister Orlandini tiene alta l'attenzione nell'intervallo e i ragazzi entrano in campo determinati e consapevoli di non avere ancora ottenuto il risultato. Sfiorano il gol Spagnolo e Raj su imbeccate di un vivacissimo Sanat, ma è proprio quest'ultimo al 25' della ripresa a firmare la doppietta personale con un bellissimo pallonetto sul portiere in uscita.

NON SOLO CALCIO. Nella serata di mercoledì la comitiva granata ha incontrato la comunità italiana di Johannesburg presso l’Italian Club situato a Bedfordview, periferia est della capitale. Ad accogliere la Reggio Audace vi era Giovanni Di Benedetto, vicepresidente dell'Associazione Basilicata in Sudafrica e presidente di Olympia FC che ha ospitato il gruppo reggiano nella bellissima cornice dello Stadio Canova dove la squadra ha cenato in gruppo. Con lui, Riccardo Pinna, Rappresentante CGE per l’Africa, che ha preso parte insieme alla delegazione a questo importante momento di condivisione conclusosi con le maglie granata donate ai due italiani all’estero. Giovedì il Cultural Day previsto dagli organizzatori ha avuto inizio con la visita allo stadio Soccer City dove nel 2010 si è disputata la finale dei Campionati Mondiali di calcio. Tutte le squadre partecipanti al torneo hanno visitato gli spogliatoi per poi scendere sul terreno di gioco di quella che è la sede delle partite interne del Kaizer Chiefs. Dopo il tour nell’impianto sportivo, la carovana di giocatori e accompagnatori si è trasferita in Vilakazi Street in Soweto per passeggiare tra le vie del quartiere che per diversi anni è stato la casa di Nelson Mandela per poi visitare, prima di pranzo, la Mandela House. Danze tipiche e suono di tamburi hanno accompagnato il pasto del gruppo che, nel primo pomeriggio, si è diretto al Lion’s Park per vivere l’emozione di un safari.

Commenti

OltrepoVoghera, play out missione quasi impossibile
Palmiero, nuova convocazione con la Rappresentativa Nazionale LND Under 18