Primo Piano

Lunedì la pubblicazione del bando, diversi i criteri da rispettare

Ci sarà tempo fino al 30 luglio (oppure 6 agosto) per esaminare le proposte ricevute

Redazione TuttoReggiana
21.07.2018 17:30

Dopo l'ufficializzazione dell'esclusione dell'AC Reggiana 1919 dal prossimo campionato di Serie C, l'attenzione si sposta ora in Piazza Prampolini negli uffici del Comune dove entro lunedì pomeriggio sarà aperto un bando di pubblico interesse volto ad individuare un nuovo sodalizio al quale sarà poi trasferito il titolo sportivo per ripartire dalla Serie D (nel caso sia dato il via libera dalla FIGC).

I punti cardine sui quali si fonderà questo bando sono in via di definizione ma dovrebbero essere sei: il radicamento al territorio, la serietà di un progetto sportivo pluriennale, l'intenzione di giocare in uno stadio di Reggio con i requisiti per la categoria (per la Serie D, solo il "Città del Tricolore"), la disponibilità ad aprirsi a iniziative pubbliche come l'azionariato popolare, l'assenza di legami con l'amministrazione della precedente gestione e infine un progetto che si colleghi ad iniziative di valore culturale per la città.

Ci sarà tempo verosimilmente fino al 30 luglio per valutare le proposte ricevute ma potrebbe essere chiesta la proroga di una settimana alla FIGC. La commissione giudicante sarà composta da tre persone, due delle quali sarebbero già state individuate: si tratta di William Punghellini, ex presidente della Lega Nazionale Dilettanti e attuale collaboratore federale, e Mauro Rozzi, presidente della Fondazione per lo Sport dallo scorso 14 maggio; il terzo membro dovrebbe essere indicato direttamente dalla FIGC.

Commenti

Genevier: «Sono rimasto sorpreso come tutti. Piazza è distrutto per quanto accaduto, ma la colpa resta sua»
Bovo: «Per questa maglia ho dato tutto, dispiace sia finita così. Piazza? Non ha più la mia stima»