Primo Piano

Cavagna, prima rete in granata: «A forza di prendere botte siamo cresciuti psicologicamente»

«Il Modena è più vicino ma ora non possiamo più sbagliare nulla»

Mauro Falduto
17.03.2019 19:30

Il gol in avvio di gara di Janis Cavagna ha permesso alla Reggio Audace di mettere subito il match con il Mezzolara sui binari giusti. A fine gara il centrocampista è chiaramente soddisfatto sia per la marcatura (la prima in campionato con la Reggio Audace) sia per i tre punti conquistati.

Finalmente il tuo primo gol in granata, in una partita che può rivelarsi importante per questa stagione...
«Si, siamo arrivati al dunque. Non possiamo più sbagliare nulla. Oggi abbiamo sfruttato bene le nostre occasioni, anche se non siamo stati bravi a chiuderla. Comunque siamo contenti perché abbiamo recuperato tre punti su Modena e Pergolettese (con una gara in meno, ndr). Direi una notizia molto positiva».

Non è la prima volta che si perde la concentrazione proprio quando si dovrebbe invece fare il salto. Questa volta si può dire che la Reggiana c'è con la testa?
«Sì, a forza di prendere tante botte siamo cresciuti psicologicamente. Per dire, oggi il secondo tempo è stato duro da affrontare mentalmente anche perché avevamo solo da perdere. Non abbiamo concesso tanto ma non abbiamo nemmeno chiuso la partita: è questo l'ulteriore step che dobbiamo superare per raggiungere quei traguardi che ci siamo prefissati».

In effetti quest'anno la Reggiana è mancata nel chiudere la partite...
«Si, è capitato diverse volte quest'anno. Magari facciamo uno o due gol subito ma poi non abbiamo la cattiveria e la mentalità per chiudere le partite. Lì dobbiamo sicuramente migliorare». 


Vota il migliore granata in campo di Mezzolara-Reggio Audace

Commenti

Girone D, i risultati della 27ª giornata. Tonfo a sorpresa del Modena
Narduzzo: «Questo campionato può riservare risultati clamorosi»