Serie C

Tim Cup - Pordenone eroico a San Siro, l'Inter vince solo ai rigori

L'ex granata Perilli è protagonista al "Meazza"

Redazione TuttoReggiana
13.12.2017 00:05

 

In partita per 120 minuti, il Pordenone sfiora l'impresa contro l'Inter negli ottavi di Coppa Italia, uscendo sconfitto solo ai calci di rigore.

I "ramarri" allenati da Leonardo Colucci scendono in campo a San Siro con il giusto atteggiamento, senza farsi schiacciare da una Inter ampiamente rimaneggiata. Nel primo tempo è clamoroso il palo colpito da Magnaghi con una girata da fuori area su cui Padelli non può intervenire. Nella ripresa Spalletti ricorre all'artiglieria pesante inserendo Brozovic, Perisic e, nel finale, Icardi. Perilli fra i pali neroverdi però è attento, ringrazia il palo sul colpo di testa del capitano nerazzurro e il match resta sullo 0-0 fino alla lotteria dal dischetto, per l'entusiasmo sfrenato dei circa 4000 tifosi giunti da Pordenone.

Misuraca fallisce il primo rigore, poi Perilli ipnotizza Skriniar. Lulli manda alle stelle ma ancora l'ex portiere della Reggiana respinge il tiro di Gagliardini. Padelli è super a parare su Parodi al sesto rigore, Nagatomo infine mette fine alla sofferenza nerazzurra con il gol decisivo.

Il tabellino

INTER-PORDENONE 5-4 d.c.r.
INTER (4-2-3-1): Padelli; Nagatomo, Škriniar, Ranocchia, Dalbert (80′ Icardi); Vecino, Gagliardini; Cancelo, Éder, Karamoh (68′ Perišić); Pinamonti (46′ Brozović). A disp. Handanovič, Berni, Santon, Lombardoni, Borja Valero, Emmers, Candreva. All. Spalletti.
PORDENONE (4-3-2-1): Perilli; Formiconi, Bassoli, Stefani, Nunzella (116′ Parodi); Lulli, Burrai, Misuraca; Berrettoni (97′ Ciurria), Sainz-Maza (79′ De Agostini); Magnaghi. A disp. Zommers, Pellegrini, Visentin, Toffolini, Buratto, Silvestro, Danza, Raffini, Martignago. All. Colucci.
Arbitro: Sacchi di Macerata.
Note – Spettatori: 26000. Ammoniti: Perilli.
Sequenza rigori: Misuraca (P) parato; Brozović (I) gol; Burrai (P) gol; Perišić (I) gol; Magnaghi (P) gol; Škriniar (I) parato; Lulli (P) alto; Gagliardini (I) parato; Stefani (P) gol; Icardi (I) gol; Ciurria (P) gol; Vecino (I) gol; Parodi (P) parato; Nagatomo (I) gol.

 

(foto © Pordenone Calcio)

Commenti

I granata ora sono consapevoli dei propri mezzi, nessun obiettivo è fuori portata
Genevier e Bastrini in dubbio per la partita di sabato