L'avversario

Mister Caserta: «La Reggiana non meritava di passare il turno. Vicente? Ha commesso un grave errore»

Mastalli: «Non condivido questo regolamento, il gol fuori casa avrebbe dovuto premiarci»

Gianluca Ferrari
24.05.2018 02:00

Mister Fabio Caserta nella sala stampa del "Città del Tricolore" © TuttoReggiana

«Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare - ha subito sottolineato il tecnico campano - Sapevamo che la gara si poteva decidere nel secondo tempo e negli ultimi minuti. Siamo andati in vantaggio meritatamente e abbiamo preso un gol evitabile. La squadra ci ha provato, sono orgoglioso dei miei ragazzi e auguro a tutti gli allenatori di trovare un gruppo come quello della Juve Stabia».

Il cambio di modulo a partita in corso ha dato nuova linfa alle vespe: «Siamo passati ad un 3-4-1-2 perchè col modulo precedente soffrivamo le mezz'ali e Cesarini in mezzo alle linee». L'espulsione di Vicente però ha complicato la rimonta: «Non so cosa sia successo ma ha commesso un'errore grave perchè le partite si possono risolvere all'ultimo secondo. Dovevamo restare concentrati fino alla fine e con l'uomo in più poteva essere più facile vincere». «Non penso che la Reggiana meritasse di passare il turno - il commento finale del tecnico 39enne - Con due pareggi e un gol fuori casa qualche anno fa saremmo passati noi. Sono amareggiato perchè il pubblico e la società meritvano di continuare questa avventura. Ringrazio la società per avermi dato questa possibilità».

«Sembra assurdo uscire così - sottolinea il capitano campano Alessandro Mastalli - Con due pareggi, segnando un gol fuori casa e avendo anche tre punti in più della Reggiana (in realtà erano due, ndr) senza però essere la miglior quarta. Questo regolamento ci ha penalizzati ma lo accetto. Da capitano faccio i complimenti ai miei compagni, siamo stati tutti autori di una stagione strepitosa».

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Juve Stabia. Carlini onnipresente. Facchin ancora decisivo
Stagione finita per Cesarini, trasportato in ospedale con l'ambulanza