Primo Piano

Belfasti: «Siamo partiti con un piglio diverso ma non è bastato, anche gli episodi girano male»

«Sono amareggiato per i fischi ma capisco lo stato d'animo dei tifosi»

Mauro Falduto
03.02.2019 18:45

Il terzino castellaranese Nazzareno Belfasti al termine del deludente pareggio con il Fiorenzuola sottolinea il momento di difficoltà attraversato dalla Reggiana e spende qualche parola anche per i tifosi.

La reazione dopo Crema c'è stata solo all'inizio del match...
«Abbiamo seguito le indicazioni del mister e al contrario di domenica scorsa siamo partiti con un altro piglio. Direi che il nostro inizio è stato buono ma ormai si sa, in Serie D le partite vanno sbloccate subito o si rischia di non vincere, lo si è visto anche con il Classe. Purtroppo oggi è andata male, contro una squadra comunque molto forte per la categoria: siamo calati a un certo punto della partita, ma nel secondo tempo abbiamo ripreso il pallino del gioco, come anche a Crema. Sarebbe bastato un episodio per cambiare tutto, quel mezzo palo di Cigagna fa capire che ora non gira bene niente».

Si respira in spogliatoio una certa ansia nel voler recuperare Modena e Pergolettese in classifica?
«Non lo nascondiamo, è ovvio che guardiamo anche gli altri. Ma prima di tutto, guardiamo noi stessi: mancano 12 partite e dobbiamo vincerle tutte, senza fare passi falsi»

Il pubblico si aspettava di più. Li avete sentiti i fischi a fine partita?
«Sono davvero amareggiato perché i tifosi qui meritano tanto. Anche domenica scorsa erano in tanti a Crema e ci è dispiaciuto uscirne sconfitti. Oggi i fischi sono stati brutti ma posso capirli».


Vota il migliore granata in campo di Reggio Audace-Fiorenzuola

Commenti

Russo: «Non finisce qui e il mister non è in discussione»
Spanò, problemi all'adduttore destro: martedì nuovi accertamenti