Primo Piano

Alvini: «Ho una squadra straordinaria»

Le parole del tecnico granata dopo il derby vinto contro il Carpi: «Il pubblico e la società meritavano quanto abbiamo regalato loro»

Lorenzo Chierici
25.09.2019 23:45

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da TuttoReggiana (@tuttoreggiana) in data:


La Reggiana vince alla grande contro il Carpi e si mette dietro una del più agguerrite dirette rivali per la lotta alla Serie B. Nella partita del suo centesimo compleanno, dopo la festa in piazza della sera precedente, i granata battono il Carpi con una prestazione strepitosa, trascinati dai due bomber di razza: Mattia Marchi e Stefano Scappini.

«Questa è una serata che ci rimarrà impressa, da custodire in ognuno di noi - ci spiega il tecnico della Massimiliano Alvini - Per chi fa questi sacrifici, come la società e per chi vive questo sport con passione, una serata così lascia il cuore pieno di gioia, ma usciti da questi cinque minuti di soddisfazione dobbiamo già pensare a domenica prossima». «La partita col Carpi è stata molto difficile, complicata, perché dall’altra parte c’era una squadra che ha saputo scendere in campo in modo diverso dal solito - ha proseguito il tranier granata - Malgrado questo i miei calciatori l’hanno interpretata alla grande. Siamo quindi andati a giocare sullo “sporco”, sul difficile, ma ho una squadra straordinaria che ha interpretato la gara nel modo migliore, in uno stadio che traboccava d’amore, facendo vivere a tutti una situazione che puoi vedere forse solo in un derby fra due squadre di Serie A».

Alvini non nasconde la sua soddisfazione per avere ottenuto un risultato importante in una serata speciale: «Sono contento perché il pubblico e la società meritavano quanto abbiamo regalato loro stasera e per quanto ci riguarda questo successo è un ottimo punto di partenza. Dal punto di vista tattico abbiamo letto una partita straordinaria. Domenica avevamo meritato vincere a Fano, ma non ci siamo riusciti; oggi il Fano ha vinto 3-0 sul campo della Feralpi. Voglio dire che certi episodi cambiano il campionato. Questa è stata una partita fisica, ma a livello tecnico e tattico è stata fantastica: si sono affrontati due sistemi di gioco dinamici, che nelle loro letture erano davvero tosti». 

C'è spazio anche per qualche appunto alla squadra: «Qualcosa da migliorare? Magari dopo essere andati in vantaggio nel primo tempo ci siamo abbassati troppo. Nei primi cinque minuti della ripresa, invece, abbiamo concesso qualcosa, ma ci siamo ripresi bene. Dall’altra parte, però, c’era un valore di primo livello, ecco perché la prestazione della squadra acquisisce un significato molto importante».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Carpi

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Carpi: Staiti senza freni, Marchi e Scappini da applausi
Il tandem Marchi-Scappini colpisce ancora: «Tra noi c'è grande feeling»