Primo Piano

Pari a Carpaneto, i granata sprecano un'altra occasione

Il vantaggio di Belfasti sul finire del primo tempo viene subito vanificato

Lorenzo Chierici
24.02.2019 16:30

Il palo ha impedito il gol vittoria nel finale a Zamparo

Finisce 1-1 a Carpaneto la sfida fra Reggio Audace e Vigor, al termine di un primo tempo interessante, giocato ad armi pari dalle due contendenti, mentre nella ripresa forse il Carpaneto ha fatto qualcosa in più dei granata, che hanno avuto un sussulto soltanto alla fine quando Bardeggia e Ponsat si sono visti negare il gol con due miracolosi salvataggi sulla linea, mentre Zamparo colpisce il palo sulla stessa palla respinta da un difensore. Insomma, i tre punti che servivano ai granata per accorciare le distanze sulle dirette rivali non sono arrivati, ma non è purtroppo neppure arrivata la prestazione che mister Antonioli sperava.

PRIMO TEMPO. Parte forte la Vigor Carpaneto con una conclusione di Rantier che non trova lo specchio della porta dopo un solo minuto di gioco. La Reggiana risponde con un’iniziativa di Zamparo che salta due uomini al limite dell’area, poi calcia di destro, ma la sfera termina molto oltre la traversa. I granata cercano di puntare sul contropiede e al 10’, su un calcio d’angolo, i granata ripartono con la respinta di Narduzzo e l’immediato rilancio lungo dal limite dell’area per Bardeggia che, sfruttando un errato tempo d’intervento di uno dei due centrali della Vigor Carpaneto, arriva solo davanti al portiere piacentino che cerca di superare con un tocco rasoterra sul primo palo, ma l’estremo locale chiude lo specchio e la Reggiana getta al vento una ghiotta occasione per passare in vantaggio. Al 18’ Belfasti fa uno splendido cross di sinistro per la testa di Zamparo che sceglie perfettamente il tempo, ma, invece di cercare l’inzuccata sul primo palo, cerca il tocco di testa sul secondo, ma la sfera termina sul fondo di pochi centimetri. Al 21’ il terzino Fogliazza del Carpaneto si fa largo tra le maglie granata per poi arrivare alla ricerca del diagonale, ma invece di tirare di collo pieno, il giocatore locale colpisce di piatto, cercando l’angolo lontano con Narduzzo che blocca in tuffo. Poco dopo lo stesso Fogliazza colpisce bene di testa in piena area, ma la sua conclusione è debole e Narduzzo la neutralizza senza alcun problema. La Regia ricomincia a giocare e al 26’ Staiti recupera palla sulla trequarti e punta l’area, poi rientra sul sinistro e cerca il gol sul primo palo, ma il portiere locale blocca sulla sua sinistra. Al 40’ la Reggiana passa: cross da destra di Staiti, la difesa della Vigor Carpaneto respinge sulla zona esterna dell’area di rigore, dove la sfera arriva a Belfasti che si coordina alla grande e lascia partire un missile di collo sinistro che si infila sotto l’incrocio dei pali dalla parte opposta, lasciando immobile il portiere locale. Neppure il tempo di esultare e al 43’ i piacentini pareggiano: cross da destra di Fogliazza, l’esperto Rantier taglia sul primo palo dove, in scivolata, mette dentro, eludendo l’intervento di Narduzzo e anticipando quello di Spanò: 1-1

SECONDO TEMPO. Nella ripresa, dopo soli tre minuti, Rossi conclude verso la porta di Narduzzo, ma Carrozza, tutto solo in area piccola, non arriva sul pallone e la Reggiana tira un sospiro di sollievo. La Reggio Audace risponde per le rime con Cozzari, che da sinistra si accentra e cerca la porta, ma trova soltanto il corpo di un avversario che impenna il pallone sul quale, alla discesa dello stesso, il giovane Bardeggia si cimenta in una splendida rovesciata che risulta però debole e di facile appannaggio dell’estremo locale. La Vigor Carpaneto c’è e si fa vedere con un tiro di Abelli che non trova la porta; poi, al 23’ ancora i piacentini ci provano con una conclusione tanto potente quanto imprecisa di Fogliazza, che termina alta sul palo opposto. La Reggiana si fa vedere per la prima volta nella ripresa dalle parti di Vagge con una conclusione al 26’ di Cavagna che il portiere piacentino neutralizza con sicurezza, mentre due minuti dopo, su cross dalla trequarti di Belfasti, Zamparo stacca bene, ma il portiere blocca in volo. I granata provano un brivido nella schiena, quando il bomber Rantier, su assist da sinistra, gira di collo esterno sinistro sul secondo palo un pallone difficile che lascia di stucco Narduzzo e termina di poco alto, oltre la traversa dal lato opposto. Al 90' la Reggiana potrebbe vincere la gara, ma due salvataggi sulla linea e il palo di Zamparo negano ai granata la gioia del gol: prima Cavagna cerca la conclusione da fuori, ma cicca il pallone e libera Bardeggia al tiro appena da fuori area, ma Vagge respinge alla grande, la sfera arriva a Ponsat che, a porta vuota, calcia subito, ma sulla linea Baschirotto si erge a muro difensivo; l’azione non finisce e la palla arriva a Zamparo che, di sinistro, gira la stessa sul palo lontano, che viene colpito in pieno, prima che il pallone finisca sul fondo. Lo stesso bomber Zamparo ci riprova poco dopo con una rovesciata alta. L’azione riparte e il direttore di gara emette il triplice fischio: in vetta la Pergolettese frena bruscamente, la Reggio Audace ha gettato al vento un’altra occasione importante.


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


I risultati della 25ª giornata
 

Vota il migliore granata in campo



Il tabellino

VIGOR CARPANETO-REGGIO AUDACE 1-1
Marcatori: pt 40’ Belfasti (R), pt 43’ Rantier (V).
VIGOR CARPANETO (3-5-2): Vagge; Fogliazza, Cornaggia, Baschirotto; Rossini, Rossi, Abelli, Mauri (dal 43’st Tinterri), Barba; Rantier (dal 39’st Quaggio), Carrozza (dal 14’st Corioni). A disp.: Terzi, Zuccolini, Tosi, Viola, Favari. All.: Stefano Rossini.
REGGIO AUDACE (4-3-1-2): Narduzzo; Masini (dal 6’st Bran), Cigagna, Spanò, Belfasti; Staiti, Cavagna, Cozzari (dal 34’pt Piccinini); Dammacco (dal 21’st Ponsat); Zamparo, Bardeggia. A disp.: Venturelli, Casanova, Palmiero, Broso, Cozzolino, Ungaro. All.: Mauro Antonioli.
Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno, coadiuvato da Alessandro Cremona e Michele Bernardini, entrambi di Genova.
Note: spettatori 500 circa. Ammoniti: Rossi (V), Dammacco (R), Cavagna (R), Vagge (V). Angoli 6-3; Recupero tempo: pt 1', st 5'. 

Commenti

Girone D, i risultati della 25ª giornata
Antonioli: «Meritavamo i tre punti, paghiamo il gol concesso sul finire del primo tempo»