Primo Piano

Antonioli: «Nessun rammarico dopo il derby, affrontiamo l'Axys Zola con le antenne dritte»

«Mi auguro che non ci sia un contraccolpo psicologico. Pochi tifosi al seguito? Giocheremo come sempre per tutta la città»

Gian Marco Regnani
13.04.2019 15:30

Il pareggio nel derby è oramai alle spale: domani la Reggio Audace andrà in scena a Sasso Marconi per provare a colmare la breve distanza che separa ancora i granata dai cugini gialloblù. Mauro Antonioli non è rammaricato per la mancata vittoria davanti ai diecimila spettatori del "Città del Tricolore" e guarda con fiducia alle restanti quattro giornate del campionato.

«Forse potevo cambiare qualcosa a livello tattico nel secondo tempo, ma l’espulsione di Pastore ha stravolto i piani - spiega il tecnico granata - In inferiorità numerica però la squadra ha retto fino alla fine. Sappiamo che se vogliamo vincere dobbiamo farlo con il gruppo e non con il singolo».


Il mancato sorpasso al Modena quindi è stato metabolizzato?
«La mia preoccupazione era proprio che non fosse così, in allenamento però ho visto i ragazzi molto concentrati. Nel derby per 25 minuti avevamo fatto benissimo rischiando poco, considerate le condizioni precarie in cui eravamo messi soprattutto a centrocampo. Se c’era una squadra delle due che doveva essere delusa al fischio finale, quella era il Modena».

In settimana siete riuscite a recuperare gli infortunati?
«Sì. Cavagna si allena da venerdì ed è a disposizione, mancheranno invece Staiti, Masini e Pastore squalificato oltre ai soliti Broso e Rozzio. Dovendo tornare in campo giovedì contro il Ciliverghe, voglio gestire la rosa al meglio».

Ha in serbo delle novità di formazione?
«No, abbiamo una filosofia di gioco ben definita alla quale possiamo applicare delle variazione a gara in corso».

Mancano solamente quattro partite e il secondo posto resta alla portata: provarci è d’obbligo?
«Sì e sotto il profilo mentale abbiamo insistito proprio su questo aspetto in settimana. Un contraccolpo psicologico dopo il derby ci può stare ma non ce lo possiamo permettere. Il primo obiettivo è quello di superare il Modena andando avanti per la nostra strada, sapendo che il calendario di chi ci precede non è facile».

L’Axys Zola però non è un avversario da sottovalutare...
«Affrontiamo una squadra che sta vivendo il momento migliore della sua stagione vincendo 4 delle ultime 5 partite e anche fuori casa ha fatto bene segnando tanto. Abbiamo il massimo rispetto per loro, ma pensiamo innanzitutto a noi e a conquistare i tre punti».

La prevendita non ha fatto registrare dati importanti (circa 70 i biglietti venduti): forse per la prima volta sarà davvero come giocare in trasferta...
«Ci può stare che in una partita così, dopo un derby, manchi un po’ di pubblico. Noi giocheremo per i 150-200 tifosi al seguito e per tutta la città come abbiamo sempre fatto».

Commenti

L'avversario - Axys Zola, imbattuto da sei partite per puntare alla salvezza
Reggio Audace ospite di Sarchio