Primo Piano

Quintavalli: «Chiedere il ripescaggio non è come fare un salto nel buio. Abbiamo un serio progetto imprenditoriale»

Tosi: «Stiamo costruendo una squadra in grado di competere in Serie C ma serve pazienza»

Redazione TuttoReggiana
04.07.2019 12:45

Doriano Tosi assieme al presidente Luca Quintavalli

Ore frenetiche in casa granata: entro domani alle ore 13 deve essere tassativamente presentata la domanda di ripescaggio per la Serie C. A professare un moderato ottimismo è il numero uno granata Quintavalli, intervistato dalla Gazzetta di Reggio.

«Si tratta di un lavoro complesso perché va fatto in tempi rapidi e soprattutto non possiamo permetterci il minimo errore - spiega il presidente granata Luca QuintavalliL'arrivo di Amadei ci ha dato sicuramente una maggiore tranquillità ma la domanda l'avremmo presentata comunque anche senza di lui». Quintavalli ci tiene a precisare l'importanza del progetto "Reggiana": «Non stiamo facendo alcun salto nel buio, ma il nostro è un preciso progetto imprenditoriale che punta a riportare il calcio di Reggio sul palcoscenico che gli compete. Il Modena lo scorso anno ha dimostrato che costruire una squadra per vincere in D non è sinonimo di successo assicurato. Quindi tanto vale cominciare dalla C perché se la domanda dovesse essere accolta, noi avremmo guadagnato un anno. L'impegno economico avrebbe il suo peso ma in C avremmo maggiori introiti e potremmo realizzare determinate sinergie imprenditoriali e maggiori sponsorizzazioni». Un'ultima battuta sul marchio che il 18 luglio prossimo potrebbe già tornare in mano al sodalizio di via Giglioli Valle: «Abbiamo presentato la nostra proposta irrevocabile. Non mi pare che al momento vi siano altre offerte».

L'ottimismo non manca anche nelle parole del direttore sportivo Doriano Tosi. «Dalle ultime informazioni che abbiamo ricevuto, ci sono moltissime probabilità di essere ripescati - conferma il ds al Resto del Carlino - Il mercato prende ora una piega diversa. Stiamo lavorando per costruire una squadra in grado di competere nel migliore dei modi in Serie C ma serve pazienza. Vogliamo costruire un mix con una decina di giocatori esperti da completare con altri giovani».

Commenti

Cigagna e Narduzzo restano in attesa di una chiamata
Arrivano i primi verdetti della Covisoc, Reggiana ad un passo dalla Serie C