Serie D

Playoff Serie D, il quadro aggiornato dopo le ultime finali

Tutto come previsto: altro trionfo per il Matelica, esulta anche il Lanusei

Redazione TuttoReggiana
26.05.2019 19:15

L'esultanza del Matelica

Non solo il Modena, anche il Matelica sfodera il poker nella finale playoff del girone F travolgendo la Recanatese nella sfida tutta marchigiana; i biancorossi, già vincitori della Coppa Italia di categoria e secondi in campionato solo dietro al Cesena, bissano il successo dell'anno scorso e si ritrovano ora in prima posizione nella classifica ripescaggi per ambire al salto di categoria. Il derby sardo del girone G va al Lanusei, che rimedia alla sconfitta nello spareggio promozione con l'Avellino piegando con un gol nel primo tempo la formazione di Sassari del Latte Dolce.

Modena, Matelica e Lanusei vanno ad unirsi alle altre vincitrici dei playoff (Inveruno, Pro Sesto, Campodarsego, Ponsacco, Audace Cerignola, Turris) per formare la graduatoria delle favorite per i ripescaggi in Serie C. La Reggio Audace invece rientra dalla porta di servizio nella graduatoria delle finaliste perdenti dove è il Mantova a guardare tutte le altre dall'alto in basso. Nelle prossime settimane si scoprirà quanto saranno veramente residue le speranze di ottenere il pass per la Serie C.

Playoff Serie D:

Girone D - finale: Modena-Reggiana 4-1
Girone F - finale: Matelica-Recanatese 4-0
Girone G - finale: Lanusei-Sassari Latte Dolce 1-0

 

Ripescaggi

Graduatoria squadre vincenti playoff (media punti campionato):
1) Matelica 2.60
2) Audace Cerignola 2.20
3) Lanusei 2.18
4) Modena 2.14
5) Pro Sesto 2.02
6) Turris 1.97
7) Ponsacco 1.92
8) Campodarsego 1.76
9) Inveruno 1.58

Graduatoria squadre perdenti playoff (media punti campionato):
1) Mantova 2.44
2) Taranto 2.08
3) Adriese 2
4) Reggiana 1.94
5) Latte Dolce 1.86
6) Gavorrano 1.68
7) Recanatese 1.65
8) Ligorna 1.58
9) Marsala 1.55

Commenti

Le pagelle di Modena-Reggio Audace: Zamparo sopra tutti, deludono Staiti e Ponsat
Modena troppo forte per la Reggiana, Zamparo lotta ma non basta: all'orizzonte un nuovo anno in Serie D