Primo Piano

Quintavalli: «Abbiamo convinto Amadei con trasparenza ed umiltà. Ora siamo più forti ed esperti»

«L'impegno da parte di tutti i soci deve essere lo stesso. Campagna Abbonamenti? La annunceremo a fine mese, sarà collegata all'azionariato popolare»

Gian Marco Regnani
10.06.2019 22:00

Luca Quintavalli è tra i protagonisti dell'inattesa ma importantissima svolta del club granata. «Eravamo sempre alla ricerca di partner per dare continuità ad un progetto di alto livello - spiega il presidente della Reggio Audace - Abbiamo ambito subito in alto, sfruttatando la nostra trasparenza ed umiltà per chiedere un incontro ad Amadei e trasmettere le prospettive del nostro progetto. La risposta è arrivata in breve tempo e in pochi giorni ci siamo stretti la mano».


Come cambia la Reggiana con l'ingresso di Amadei?
«Come valori poco, sono gli stessi e l'intento di fare bene resta immutato. Amadei ci porta forza ed esperienza nell'ambito calcistico quindi non possiamo fare altro che migliorare».

La Serie C ora è più vicina?
«Quella di Amadei è una famiglia di imprenditori che amano il calcio quindi secondo me questo nuovo legame ci pone ancora più vicini agli obiettivi da raggiungere. L'impegno da parte di tutto deve essere lo stesso: la prima cosa che ci siamo detti noi soci è che lotteremo tutti alla pari per fare quanto è stato dichiarato».

Questa svolta ha già cancellato la delusione sportiva con la quale si è conclusa la scorsa stagione...
«Il calcio è fatto cosi, a volte basta una vittoria per cancellare le delusioni passate, ma qui si parla di progetti societari. Io assieme all'amministratore delegato avevo la delega di gestire il rapporto con nuovi soci ed abbiamo deciso di mantenere la riservatezza fino alla fine però posso assicurare che il focus sugli altri progetti portati avanti dal club non è venuto a meno. Nel momento in cui lo scenario è cambiato in maniera repentina abbiamo instradato tutti gli sforzi in questa direzione».

I tifosi ora non vedono l'ora di abbonarsi...
«La Campagna Abbonamenti inizierà in una data successiva all'apertura dell'azionariato popolare prevista per fine mese, quindi entro giugno forniremo maggiori dettagli. Quest'anno abbiamo più tempo per gestire le cose al meglio: vogliamo coinvolgere le famiglie e le aziende e posso anche annunciare che ci saranno degli sconti importanti per chi verserà una quota popolare nel discorso dell'azionariato».

Commenti

Il ds Tosi: «Allenatore e giocatori, ho le idee chiare. Serie C obiettivo doveroso da raggiungere»
AC Reggiana 1919, è iniziata l'asta per il marchio: il 18 luglio l'apertura delle buste