Primo Piano

Bovo: «La fortuna questa volta non ha girato. C'è ancora margine per guardare avanti»

«Facchin? Il campo era brutto anche per lui»

Gian Marco Regnani
11.03.2018 22:45

«Le condizioni del campo non permettevano un gioco brillante, ma nel primo tempo abbiamo fatto tutto il possibile - ha spiegato Andrea Bovo ai microfoni dei media a fine gara - Avevamo risposto bene alla loro aggressività, purtroppo il primo gol li ha galvanizzati e ci ha un po' destabilizzato. Questo pareggio mi fa girare le palle onestamente però provo a spiegarlo così: la fortuna si è ripresa ciò che ci aveva dato nel match contro il Santarcangelo. Due punti in più facevano sicuramente comodo, a differenza di Salò almeno non abbiamo perso. Dispiace per chi è venuto fin qui a tifare Reggiana...».

Ora che succede?
«Cerchiamo di essere realistici: partite di questo genere ogni tanto capitano ma c'è ancora margine per andare avanti, dobbiamo pensare ad una gara alla volta».

Non è colpa di Facchin se la Reggiana ha pareggiato...
«Io non l'ho nominato perché non mi sembrava giusto nei confronti di un ragazzo che in tante circostanze ha salvato il risultato. L'errore di un portiere è sempre evidente, ma il campo era brutto anche per lui. Non mi sembra il caso di insistere su questo argomento perché nuoce sia a lui che alla squadra, creando alibi nocivi...».

Nonostante il terreno pesante, avete giocato tanto palla a terra..
«La sfera in certi frangenti era incontrollabile, però non abbiamo snaturato la nostra identità e dobbiamo continuare ad insistere su questa strada».

L'assenza di Altinier e Cesarini non è pesata...
«Le defezioni fanno parte del gioco. La rosa è stata ampliata a gennaio proprio per questo motivo: oggi chi ha giocato lo ha fatto nel migliore dei modi».


Vota il migliore granata in campo di Fermana-Reggiana

Commenti

Mestre a tutto attacco per continuare a sognare i play off
Gli highlights di Fermana-Reggiana