L'avversario

Bisoli: «Saremo umili ma imporremo il nostro gioco»

«Secondo i pronostici di inizio anno dovevamo essere dietro alla Reggiana. Altinier? Non ho scelto io di mandarlo via»

Redazione TuttoReggiana
08.12.2017 19:45

«La Reggiana sta attraversando un grande momento e visti i giocatori in rosa è tra le candidate per la vittoria del campionato, quindi partite simili si preparano da sole - ha dichiarato il tecnico patavino Pierpaolo Bisoli alla vigilia di Padova-Reggiana ai microfoni di PadovaGoal.it - Non abbiamo problemi ad affrontare una squadra nel suo migliore momento, dovremo giocare con umiltà ma imponendo il nostro gioco: loro arrivano da cinque vittorie nelle ultime sei partite ma noi ne abbiamo vinte sette nelle ultime nove, quindi direi che abbiamo fatto un cammino migliore. La Reggiana vorrà metterci sotto per recuperare terreno, perché anche pareggiando undici punti sono tanti da recuperare, quindi prepariamoci ad una gara tipo quelle contro Mestre o Triestina. Cosa temo di più della Reggiana? Hanno trovato una grande solidità difensiva perché hanno la seconda miglior retroguardia e hanno giocatori importanti e di esperienza».

L'allenatore biancoscudato non va per il sottile: «Non dimentichiamoci le griglie di partenza di inizio stagione o i pronostici dei grandi santoni del calcio, noi eravamo in terza fila e loro tra le candidate principali quindi devono prendersi le loro responsabilità. E dopo aver rivisto la gara con la Fermana ho il presentimento che qualcuno possa essere stato condizionato dai nostri presunti sette rigori perché se non ci dai quei due nella ripresa quali ci dai?».

Qualche indizio sulla formazione che affronterà i granata: «Domani giocheranno due punte vicine ma di movimento per non dare punti di riferimento, ma non è il modulo a far vincere partite bensì l’atteggiamento e l’interpretazione nelle singole giocate. I tre ex in campo dal primo minuto? Non lo so, devono restare tutti sulla corda perché stanno bene tutti e posso scegliere tra 23 giocatori. Bindi rientra tra i pali perché non è un giocatore di movimento ed è giusto riproporre la gerarchia iniziale. Il posto di Pinzi lo prende De Risio, è in grande condizione e mi dispiace sempre tenerlo in panchina, quando è entrato ha sempre dato un grande apporto».

In chiusura un commento su Altinier, passato in estate alla Reggiana con Guidone che ha intrapreso il percorso opposto: «Non ho fatto io la scelta, chi se n’è andato lo ha fatto per scelte personali, io mi sono limitato a valutare. Rispetto Altinier come atleta e come uomo perché si è comportato da vero professionista, lo saluterò con piacere, anche se sapete che coi rivali non ho un gran feeling…».


(Nella foto il tecnico veneto Pierpaolo Bisoli, © PadovaGoal.it)

Commenti

I risultati e la classifica della 18ª giornata. Colpo Samb nell'anticipo, rallentano Renate, Feralpi e Mestre
Padova-Reggiana, le probabili formazioni