L'avversario

L'avversario - Pergolettese, il primo posto non è un caso

I gialloblù ospitano la Reggiana al "Voltini" dove non hanno mai perso in questa stagione

Redazione TuttoReggiana
25.01.2019 18:30

I gialloblù in azione al "Città del Tricolore" nel match dell'andata

La Pergolettese, dopo una lunga cavalcata iniziata alla sesta giornata, ha operato il sorpasso sul Modena 13 partite dopo e adesso guarda tutti dall'alto in basso con due punti di vantaggio sui canarini e quattro sui granata. La sfida di domenica allo stadio "Voltini" di Crema mette dunque di fronte non solo la prima e la terza forza del campionato ma anche le formazioni più in forma nel gruppo di testa.

Il 38enne Matteo Contini, ex difensore di Parma, Napoli, Real Saragozza e Bari, è passato nel giro di pochi mesi dal guidare la Juniores a dirigere in panchina la prima squadra dopo l'ottimo debutto casalingo contro il Fanfulla (6-2) datato 11 novembre, in seguito all'esonero di mister Del Prato. Con la nuova guida tecnica, la Pergolettese ha conquistato una serie impressionante di 10 vittorie nelle ultime 12 partite, inciampando solamente al "Braglia" di Modena per 2-1, unica sconfitta stagionale da aggiungere a quella matura al "Città del Tricolore" con il precedente allenatore. Anche altri numeri parlano chiaro: 43 gol fatti (miglior attacco del girone), 22 subiti (8 in più dei granata).

La rosa gialloblù è stata costruita facendo affidamento su atleti di esperienza in Serie D in tutti i reparti, infatti risulta essere tra le più vecchie del giorne con un'età media oltre i 23 anni. In difesa si concentra il maggior numero di under: Stucchi (2000) è il titolare tra i pali, Fanti (2000) terzino destro e Villa (1999) terzino sinistro sono invece tra le principali sorprese della stagione; da segnalare anche Manfroni (2000) terzino ex Berretti della Reggiana. I perni centrali della retroguardia sono l'ivoriano Bakayoko e Lucenti ai quali si aggiunge il navigato 37enne Fabbro. A centrocampo dominano Muchetti (4 gol) e Panatti, senza dimenticare i cremaschi doc Cazzamalli (39 primavere), capitan Manzoni e il mediano Schiavini. In attacco il capocannoniere con 9 reti è Stefano Franchi, ex bomber del Piacenza, seguito a quota 8 dal ghanese Gullit, 30enne ex Giana Erminio. Da tenere d'occhio l'ala classe '99 Morello (4 gol) e la punta Bortoluz (3).

PRECEDENTI. Reggiana e Pergolettese a partire dalla stagione 1979/80, quando i lombardi portavano il nome di Pergocrema, si sono già affrontate 7 volte e i granata non hanno mai perso: due pareggi e cinque vittorie, l'ultima con un netto 5-0 nel giorno del ritorno in campo di Spanò dopo il lungo infortunio. L'ultimo precedente al "Voltini", dove in questa stagione la Reggio Audace ha perso di misura con il Crema il 16 settembre scorso, risale alla stagione 2010/11 quando a firmare la vittoria dei granata fu un gol di Temelin ad inizio ripresa.

Commenti

Secondo giorno di lavoro sul sintetico, restano i dubbi in difesa per mister Antonioli
Oltre 700 biglietti venduti per Crema, settore ospiti del "Voltini" verso il tutto esaurito