Primo Piano

Reggio Audace-Mapei, raggiunto l'accordo. Il presidente Quintavalli: «Inizia una nuova era»

«Piena collaborazione su tutti i fronti, potremo organizzare amichevoli con club di Serie A»

Redazione TuttoReggiana
07.09.2018 19:00

Questa mattina in città i vertici della Reggio Audace hanno raggiunto un accordo con Mapei che garantirà l'utilizzo del "Città del Tricolore" al club granata nel prossimo campionato, ma questa intesa getta le basi anche per una nuova collaborazione dentro e fuori dal campo col colosso lombardo e col Sassuolo

«Sono soddisfattissimo dell'esito dell'incontro - ha sottolineato il presidente Luca Quintavalli durante la confereza stampa di presentazione della Campagna Abbonamenti 2018/19 - I presupposti erano ottimi già dopo il primo faccia a faccia a Milano, ora c'è piena fiducia da parte di Mapei nella serietà del nostro progetto pur non conoscendoci come imprenditori. Da parte nostra l'impegno formale è quello di dare seguito agli accordi sottoscritti: ora inizia una nuova era che avvicina queste due realtà importanti. I numeri dell'accordo? Non posso riverarli, però è stata rispettata la cifra prefissata nel budget. Il nero su bianco arriverà a brevissimo con il dottor Pecchi e il dottor Carnevali perché oggi non c'era il tempo materiale di concludere tutto». Tante le iniziative in programma nei mesi a venire: «Dovremmo disputare delle amichevoli con club di Serie A, magari anche squadre importanti per portare ancora più pubblico allo stadio - ha aggiunto Quintavalli - Ci saranno degli eventi legati al centenario del 2019 potendo contare anche sulla palestra sotterranea dello stadio e questa sinceramente è una sorpresa. Avremo inoltre il pieno utilizzo dei bar durante le partite. C'è disponibilità ad organizzare eventi a favore del club e per la città: la discussione è aperta su tutti i fronti collaborativi, altre opportunità salteranno fuori».

È intervenuto anche l'amministratore delegato Mauro Carretti: «Quando siamo partiti sembrava solo una scommessa, invece grazie al lavoro sporco di tutto il team dietro le quinte siamo arrivati a questo punto. L'accordo con Mapei è quasi storico pensando al pregresso che avevano con la vecchia società e alle tensioni che c'erano prima. Il centenario si avvicina e vorremmo iniziare a lavorare subito per progettare manifestazioni utili per la città. Il nostro obiettivo è anche quello di salvaguardare i giovani visto che siamo forse gli unici in Serie D ad avere ben 7 formazioni del Settore Giovanile e cercheremo di continuare la collaborazione con le tante società sportive del territorio». 

Commenti

Il sindaco Vecchi: «Dopo anni di conflitto con Mapei arriva la pace»
Campagna Abbonamenti, 109 tessere sottoscritte nella prima giornata